menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lecco, Centro Assalam (foto di Fb)

Lecco, Centro Assalam (foto di Fb)

Lecco, moschea in città: Lega Nord dice "no"

L'idea è alquanto discussa in questi giorni; a favore Sinistra e M5S

L'idea di una moschea a Lecco è - in questi giorni, quantomai - discussa. Le forze politiche in Consiglio - tra cui Sinistra e M5S - sono perlopiù disponibili all'istituzione di un luogo di culto islamico; tra i motivi anche la sicurezza: la moschea, se pubblica, può essere monitorata e controllata.

Il parere di Lega Nord è contraio. Il comunicato di Flavio Nogara spiega il perchè.

Una Moschea a Lecco? Semplicemente una follia! La sicurezza la si ottiene presidiando i nostri confini e controllando la gente che entra nel nostro Paese, ed espellendo chi non ha titolo per restare nel nostro Paese, non aprendo Moschee! Quando uno professa una fede i cui principi sono contrari ai valori della nostra società e delle nostre comunità, principalmente in materia di libertà individuale e parità di diritti tra uomo e donna, e non condanna e non denuncia chi inneggia all'odio e uccide in nome di Allah, per quanto ci riguarda costui non può vantare nessun diritto nel nostro Paese, anzi deve essere espulso! Forse qualcuno non ha ben capito che la legge regionale sui luoghi di culto, la cosiddetta "legge anti-moschee", è stata bocciata solo in prima battuta, la sentenza della Corte Costituzionale infatti non scalfisce l'impianto solido su cui si fonda la normativa regionale. Il Presidente Maroni ha infatti già annunciato che si è già al lavoro per predisporre un nuovo testo di legge che confermi i principi fondamentali contenuti nella precedente legge, in primo luogo precise previsioni urbanistiche e la possibilità di indire referendum comunali sulla nascita di nuovi luoghi di culto. E stiano pur tranquilli tutti i buonisti che anche a Lecco oggi si stanno schierando a favore della nascita di una Moschea, che se l'iter proseguirà la Lega Nord chiederà senza indugio di indire un referendum e saranno i lecchesi a riportare la politica nei giusti binari. Prendiamo atto ancora una volta che mentre la Lega Nord chiede il rispetto delle regole, altre forze politiche agli attentati terroristici rispondono spalancando le porte, magari anche finanziando questa gente con l'8 per mille!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento