menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neonato prematuro in arresto cardiaco: trasportato in elicottero all'ospedale di Lecco

Il bimbo di sole 28 settimane è stato rianimato e preso in cura dal nosocomio lecchese

Un intervento delicatissimo quello effettuato questa mattina su bambino nato prematuro e vittima di arresto cardiaco nel Milanese, che ha visto coinvolta anche l’equipe neonatale dell’ospedale di Lecco.

Oggi, 28 febbraio, poco dopo le 7.30, una madre di Pozzo d’Adda in provincia di Milano ha contattato la sala operativa del 118 perché aveva appena partorito il bimbo di sole ventotto settimane, nato con evidenti difficoltà respiratorie.

Immediato l’arrivo sul posto dell'ambulanza: i soccorritori hanno effettuato le manovre di rianimazione, massaggio cardiaco e ventilazione, guidati al telefono dalla sala operativa di Milano. Nel frattempo si è attivata la rete di soccorso neonatale, con l’invio dell’elisoccorso dalla base di Milano.

Arrivato sul posto, il medico ha rilevato la ripresa dell'attività respiratoria autonoma. Mamma e bimbo, coricato sulla pancia della madre, sono stati caricati a bordo dell'elicottero e inviati all'ospedale di Lecco, dove l'equipe neonatale era già pronta ad accoglierli e a fornire loro le dovute cure.

Il bimbo è attualmente ricoverato presso l'ospedale di via dell'Eremo: per questo pomeriggio è attesa la visita al reparto di Terapia intensiva neonatale dell'assessore regionale alla Sanità Mario Mantovani, il quale si accerterà delle condizioni del piccolo e della madre, ospitata presso l'Ostetricia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento