menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Lecco, nuova luce sul patrono: San Nicolò illuminato a led

"Dopo l'intervento di restauro, si completa il processo di valorizzazione del monumento"

Sul monumento di San Nicolò si accenderà una luce nuova. Nei prossimi giorni - infatti - una nuova lampada donata dalla società SNe, brand di Nordgas di Costamasnaga, illuminerà dalla riva, nelle ore serali e notturne, il monumento, sostituendo la precedente fonte luminosa, ormai vetusta. La nuova luce al led consentirà un notevole risparmio energetico, ma soprattutto una valorizzazione illumino-tecnica della statua dedicata al Santo Patrono di Lecco e restaurata dall'associazione "Appello per Lecco" nel dicembre del 2014.

L'installazione è resa possibile dalla collaborazione tra l'assessorato ai lavori pubblici del Comune di Lecco, SNe ed Enel Sole.

«La nostra società è nata e prosegue la sua attività nel territorio lecchese - sottolinea Gianmarco Invernizzi della SNe di Nordgas - per questo abbiamo accettato di buon grado di sponsorizzare questa iniziativa voluta dal settore lavori pubblici del Comune di Lecco. Intendiamo in questo modo essere partecipi dell'ammodernamento della città capoluogo del territorio nel quale operiamo e della salvaguardia dei suoi simboli. Ci auguriamo di poter continuare a sostenere, anche in forme diverse, gli interventi pensati per il miglioramento del decoro urbano».

L'assessore ai lavori pubblici Valsecchi è altrettanto soddisfatto dell'intesa. «Dopo l'intervento di restauro conservativo promosso nel 2014, si completa il processo di valorizzazione del monumento dedicato al nostro Santo Patrono. Anche nelle ore serali e notturne - prosegue - sarà possibile ammirare in maniera adeguata il suggestivo profilo della statua di San Nicolò che emerge dal lago. Per questo ringrazio la generosità dell'iniziativa privata di Sne, la collaborazione tecnica di Enel Sole e mi auguro che altri potenziali finanziatori e sponsor possano contribuire al mantenimento e alla salvaguardia dei beni comuni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento