menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Locatelli, sede della Provincia di Lecco

Villa Locatelli, sede della Provincia di Lecco

Riforma delle Province, c'è accordo con i sindacati sui dipendenti

Regione e sindacati siglano un documento d'intesa: obiettivo è salvaguardare la riassegnazione dei dipendenti

C'è l'accordo fra Regione Lombardia e le sezioni per la funzione pubblica delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil per quanto riguarda i dipendenti delle Province lombarde: a confermarlo è Daniele Nava, Sottosegretario agli enti locali.

“Con i sindacati abbiamo condiviso, da un lato, la necessità di assicurare continuità di erogazione dei servizi per le persone e il territorio e, dall’altro, di tutelare gli attuali livelli occupazionali dei lavoratori dipendenti delle province in Lombardia, in coerenza con gli impegni assunti nel protocollo d’intesa nazionale del 19 novembre 2013 – spiega Nava – La Regione, è bene ricordarlo, è di certo l’interlocutore più prossimo, ma poco può fare in termini di competenze sul personale delle province. Abbiamo quindi previsto l’istituzione di un tavolo regionale di confronto e monitoraggio, con la partecipazione di tutte le parti firmatarie del protocollo, che rimarrà attivo fino a completo compimento del processo di riordino, compresa la nuova collocazione del personale”.

Il documento è stato sottoscritto, oltre dal Sottosegretario Nava e dai sindacati, anche dall’Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia, dal Sottosegretario ai Rapporti con la Città Metropolitana Giulio Gallera, dal Presidente dell’Unione Province Lombarde, Daniele Bosone e dal Presidente di Anci Lombardia Roberto Scanagatti.

“È evidente la necessità di guidare e supportare le procedure di mobilità tra Enti dei lavoratori coinvolti nel processo di riassegnazione delle funzioni – prosegue Nava – È preoccupazione di tutti garantire la continuità del rapporto di lavoro del personale e la posizione giuridica ed economica in godimento all’atto del trasferimento, nonché l’anzianità di servizio maturata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento