rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca

Lecco restaura i suoi monumenti: tocca a Vassena, Mazzini e Ghislanzoni

Gli interventi, già autorizzati e finanziati da sponsor, seguono quelli effettuati sulle statue di San Nicolò, Stoppani, Manzoni e sul Monumenti ai Caduti

I monumenti di Lecco si rifanno il look. L'iniziativa del Comune di Lecco prevede infatti il restauro conservativo di tre statue che raffigurano personaggi importanti nell'immaginario cittadino: Antonio Ghislanzoni, Giuseppe Mazzini e Pietro Vassena, il geniale inventore di cui in questi giorni ricorre il 70° anniversario dell'impresa col batiscafo C3.

Si tratta dell'ideale prosecuzione dell'intervento che ha già visto il restauro dei monumenti dedicati al Santo patrono della città di Lecco, San Nicolò, all'abate Antonio Stoppani, ad Alessandro Manzoni e al Monumento ai Caduti.

La mostra dedicata a Vassena a Malgrate

Il prossimo lavoro in scaletta è quello al monumento dedicato a Vassena sul Lungolario Isonzo, voluto fortemente da un gruppo di amici composto da Luigi Baggioli, Marco Cariboni, Alfredo Redaelli, Elena Vaccheri e Gabriele Valdata e inaugurato alla presenza dell'allora prorettore delegato a Lecco del Politecnico di Milano.

«Anche questo intervento che rende omaggio a un personaggio geniale del nostro territorio non comporterà oneri a carico del Comune in quanto un nuovo sponsor privato sosterrà le spese del restauro - sottolinea l'assessore al Patrimonio del Comune di Lecco Corrado Valsecchi - Questa riqualificazione si inserisce all'interno di un più ampio progetto che comprende anche il restauro dei monumenti dedicati a Ghislanzoni e Mazzini, interventi già autorizzati in sede di Commissione comunale per il Paesaggio e ora all'attenzione della Soprintendenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco restaura i suoi monumenti: tocca a Vassena, Mazzini e Ghislanzoni

LeccoToday è in caricamento