rotate-mobile
Cronaca Via Antonio Ghislanzoni, 91

Lecco ricorda le vittime della mafia con la "Giornata della Memoria e dell'Impegno"

Da ventiquattro anni l'associazione "Libera" organizza la giornata in tutta Italia. Al "Giglio" il ricordo lecchese

Oltre al risveglio della natura, con la primavera inizia anche quello delle coscienze. Da ventiquattro anni viene organizzata la Giornata della Memoria e dell’Impegno, promossa dall’associazione "Libera" di Don Luigi Ciotti.

Un’occasione per ricordare coloro che sono stati uccisi per mano delle organizzazioni malavitose. Questo è accaduto al centro anziani comunale Il Giglio. Le educatrici hanno organizzato un pomeriggio pieno di emozioni ricordando alcune figure significative uccise dalle mafie come Giuseppe Impastato, Don Pino Puglisi, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Rita Atria, Lea Garofalo e Emanuela Loi alla quale è dedicato il centro Il Giglio, nato il 21 marzo 2015.

Il ricordo di queste figure è stato accompagnato da sette allievi del Liceo Musicale "Grassi" con brani di autori classici fra i quali Mozart, Vivaldi e Chopin.

Nell’appuntamento anche la proiezione di un video, preparato dall’Istituto Comprensivo Anzio 3. Gli scolari della primaria romana, in soli tre minuti, hanno raccontato quanto la mafia rappresenta nella società civile. Una proiezione accolta con altrettante emozioni dai tanti presenti in sala.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco ricorda le vittime della mafia con la "Giornata della Memoria e dell'Impegno"

LeccoToday è in caricamento