rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Saldi anticipati al 2 gennaio, Federmoda Lecco è contraria

La proposta è stata avanzata dalle associazioni della grande distribuzione

Non c'è accordo tra le associazioni della grande distribuzione, tra cui Federdistribuzione, e quelle del piccolo commercio sulla data di inizio dei saldi invernali.

Domani, martedì 27, è prevista una riunione tecnica alla presenza degli assessori al commercio delle varie Regioni richiesta da Federdistribuzione per discutere la proposta di anticipare, a livello nazionale, i saldi da martedì 5 gennaio a sabato 2 gennaio 2016.

In riferimento a questa possibilità Federazione Moda Italia ha già espresso il suo disaccordo e dello stesso parere è l'associazione provinciale che aderisce a Confcommercio Lecco.

"Siamo totalmente contrari alla proposta di anticipare l'inizio dei saldi invernali - spiega il presidente di Federmoda Confcommercio Lecco, Oscar Riva - la posizione iperliberista di Federdistribuzione è una evidente aggressione nei confronti del dettaglio tradizionale indipendente. Anzi ribadiamo la convinzione che sarebbe meglio posticipare i saldi a fine gennaio cioè quando effettivamente finisce la stagione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi anticipati al 2 gennaio, Federmoda Lecco è contraria

LeccoToday è in caricamento