menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lecco (foto di repertorio)

Lecco (foto di repertorio)

Lecco: cresce la popolazione, ma rallenta il ricambio generazionale

Le statistiche demografiche rese pubbliche dal Comune. «Il dato che ci fa essere più attenti come Amministrazione è il numero dei componenti dei nuclei famigliari»

48.131, di cui 23.067 uomini e 25.064 donne, i residenti a Lecco nel 2016, come rivelano le statistiche demografiche rese pubbliche dal Comune.

QUALCHE NUMERO. 329 i lieti eventi, 531 i tristi addii; e, se a partire sono stati 1576, emigrati  soprattutto in altri comuni del Lecchese, a scegliere il capoluogo lariano come nuova "casa" sono stati in 1910. I fatidici "Sì, lo voglio" sono stati 154, 81 (52,60%) quelli celebrati con il rito religioso, 73 (47,40%) le coppie che, invece, hanno preferito il rito civile; mentre 3, di cui 1 celebrata e 2 trascritte, le unioni civili ufficializzate. 19, invece, i matrimoni finiti con la separazione e 138 quelli che si sono detti "addio per sempre" con il divorzio.

«Il trend di residenti in città si conferma tutto sommato stabile, con un lieve aumento di 132 unità», commenta Anna Mazzoleni, assessore ai servizi istituzionali.

«Il dato che ci fa essere più attenti come Amministrazione è il numero dei componenti dei nuclei famigliari: su 21.638 famiglie, 8.139 sono nuclei con un solo componente, 6.254 le coppie. Se incrociamo questi dati con le classi di età e lo stato civile, si può desumere come il tessuto demografico lecchese stia progressivamente cambiando negli ultimi anni».

«I numeri ci dicono che il ricambio generazionale è molto rallentato: i nuclei monoparentali aumentano e sempre più tendono a coincidere con le fasce di età più alte. Scenario quindi sensibile a tanti fenomeni problematici, quali la solitudine degli anziani, la difficoltà nel trovare un supporto di aiuto domestico e non solo: la necessità di rimodulare i servizi offerti ai cittadini è un' altra delle grandi sfide alla quale è chiamata l'Amministrazione, insieme a tutti gli altri enti pubblici con i quali condivide la responsabilità del progettare a lungo termine le strategie assistenziali».

TUTTE LE STATISTICHE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento