Tra oggi e domani il picco di caldo: ecco i consigli per difendersi dall'afa

Bollino "rosso" fino a giovedì, poi l'ondata di calore dovrebbe attenuarsi. Martedì registrati picchi di 35.1° C a Cernusco e 34.8 in centro Lecco. In dieci comuni temperature oltre i 34°

La settimana più calda dell'estate entra nel vivo. Anche oggi le previsioni indicano sole e afa, con temperature che oscilleranno fra i 34 e i 36 gradi e possibilità di temporali di calore nel tardo pomeriggio, quando la percezione del caldo, complice l'umidità, potrebbe diventare estremamente fastidiosa. Le minime si attesteranno stanotte intorno ai 25° C, con punte superiori nei centri urbani.

Arriva il gran caldo: settimana all'insegna dell'afa

Nella giornata di ieri, martedì 31 luglio, il Centro Meteo lombardo ha rilevato temperature molto alte nel nostro territorio, con il picco di 35.1° C a Cernusco. Le altre rilevazioni più alte: 34.9 a Olginate, 34.8° a Lecco Centro, 34.6 a Garlate, 34.5 a Osnago, 34.4 a Lecco San Giovanni, 34.3 a Lezzeno di Bellano, 34.2 a Mandello, 34.1 a Calco. La massima più bassa, escluso il Rifugio Brioschi ai 2.410 metri della Grigna Settentrionale dove si è registrata una temperatura di 17.1 C°, è stata ai Piani di Bobbio con 20.1° C.

L'ondata di calore dovrebbe proseguire sino a domenica, ed è scattata l'allerta per le categorie più a rischio, in primis anziani e bambini. Almeno fino a questa sera il bollettino "Humidex - Disagio da calore" emesso da Arpa Lombardia segnala condizioni di disagio forte, colore rosso. Un grado che indica forte sensazione di malessere, pericolo, - si legge sul sito di Arpa - per cui è consigliabile evitare le attività fisiche all'aperto o in luoghi non climatizzati. Dalla giornata di domani il disagio dovrebbe diminuire a "moderato".

Il decalogo di Regione Lombardia per evitare i colpi di calore

Afa e caldo intenso, spesso associati a elevati tassi di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione, possono essere causa di malori e problemi di salute.

Un'esposizione prolungata a temperature elevate può provocare disturbi lievi, come crampi, svenimenti, gonfiori, o di maggiore gravità come lo stress da calore o il colpo di calore.

Le ondate di calore non colpiscono la popolazione in maniera omogenea. Alcuni sottogruppi, infatti, risultano essere maggiormente esposti per ragioni riconducibili a particolari condizioni personali, sociali e di salute:

- gli anziani sono i soggetti più a rischio di malesseri dovuti alle alte temperature, il loro organismo infatti può essere meno efficiente nel compensare lo stress da caldo e rispondere adeguatamente ai cambiamenti di temperatura;

- i malati cronici e, in particolare, i malati di malattie croniche polmonari e cardiovascolari, diabete, malattie neurologiche come il morbo di Parkinson e le demenze;

- le persone non autosufficienti perché dipendono dagli altri per regolare l'ambiente in cui si trovano e per l'assunzione di liquidi;

-  chi assume abitualmente farmaci perché il meccanismo di azione di alcuni medicinali può essere potenziato dal caldo o può favorire direttamente disturbi causati dal calore;

- i neonati e i bambini piccoli che, per la ridotta superficie corporea e la mancanza di una completa autosufficienza, possono essere esposti al rischio di un aumento eccessivo della temperatura corporea e a disidratazione, con possibili conseguenze dannose sul sistema cardiocircolatorio, respiratorio e neurologico;

- la persona, anche giovane, che facendo esercizio fisico o svolgendo un lavoro intenso all'aria aperta si disidrata più facilmente degli altri.

È comunque importante per tutti adottare stili di vita adeguati e sapere come comportarsi nel caso di un colpo di sole, di un collasso da calore o come prevenire gli effetti da esposizione a raggi UV, tanto in maniera naturale (al sole) quanto in maniera artificiale (lampade, lettini abbronzanti, docce solari).

Per informare i cittadini sui possibili disagi causati dal caldo estivo, Regione Lombardia ha predisposto l'opuscolo "Solo il bello del caldo" in cui sono racchiusi alcuni consigli generali e i comportamenti da tenere o evitare per prevenire i disturbi legati alle ondate di calore e i sintomi cui fare attenzione.

Collegandosi al sito del Ministero della Salute, sono inoltre disponibili ulteriori approfondimenti utili e consigli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Scrive il messaggio d'addio su Instagram e va sul ponte Kennedy: giovane salvata in extremis dai poliziotti

  • «Mi ha fermato mentre ero in auto e si è finto bisognoso di aiuto per truffarmi 10 euro»

  • Il "parcheggio creativo" immortalato dal Consigliere comunale: «Non si fa»

  • Precipita sul Corno Medale per venti metri, arrampicatore in ospedale

  • Legnone, incidente mortale: escursionista piemontese precipita e perde la vita

Torna su
LeccoToday è in caricamento