menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta indifferenziata: stop ai sacchi neri, altrimenti «pesanti sanzioni»

«Eventuali errori di conferimento sono molto difficili da individuare», dice Venturini

È un giro di vite quello "promesso" da Ezio Venturini, assessore all'ambiente del Comune di Lecco, sulla raccolta indifferenziata in città.

«Non si possono usare sacchi neri per la raccolta indifferenziata, ma solo sacchi trasparenti, infatti usando il sacco nero non si può vedere esattamente quali rifiuti finiscono nell'indifferenziata, almeno non prima di aprirlo», scrivere sui social.

«Eventuali errori di conferimento sono così molto difficili da individuare ed inoltre sono un grave pericolo per l'operatore addetto alla movimentazione, in quanto in molti sacchi si sono trovati bottiglie di vetro e piatti in porcellana».

«Dopo un piccolo periodo di avvertimento, dove cercheremo di sensibilizzare anche negozi e supermercati addetti alla vendita - mette in guardia Venturini - partiranno pesanti sanzioni per chi non usa il sacco trasparente ma continua a usare quello nero, oppure quello trasparente con dentro sacchetti neri o di un colore dove non si può facilmente individuare il contenuto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento