Viti nascoste nei wurstel per colpire cani e gatti

Nuovo allarme bocconi "avvelenati" nel Lecchese. L'ultima azione vigliacca a Pescarenico dove un padrone è riuscito a salvare in extremis il proprio amico a quattro zampe

La foto dei bocconi con le viti diffusa anche su facebook.

Un cane stava per inghiottirli, ma per fortuna il padrone si è accorto in tempo e gli ha tolto quei bocconi pericolosi dalla bocca. L'ultima ignobile e vigliacca trovata dei nemici degli animali è stata messa in atto nei giorni scorsi a Pescarenico cove sono stati rinvenuti alzuni pezzi di wurstel con all'interno viti di metallo. L'obiettivo? "Avvelenare" o meglio ferire gravemente fino pure ad uccidere i cani che vengono portati a spasso nel rione di lecco. La notizia, con tanto di foto dei bocconi "killer", è stata diffusa anche sui social network allo scopo di allertare tutti a prestare la massima attenzione. Di recente altri tentativi di avvelenamento di animali domastici, cani piuttosto che gatti, sono stati compiuti anche nel rione di Santo Stefano, a Mandello e a Calolziocorte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

  • È rientrata la donna di Galbiate scomparsa da ieri

Torna su
LeccoToday è in caricamento