menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Leva civica volontaria, pronto il bando per gli enti locali

L'Assessore regionale Rossi: "Vogliamo dare un percorso formativo concreto ai nostri ragazzi"

È aperto il bando regionale per partecipare al progetto di leva civica volontaria in Lombardia: ad annunciarlo è l'Assessore per le politiche giovanili Antonio Rossi, a poche ore dalla pubblicazione del bando sul Bollettino ufficiale della Regione.

«La dotazione finanziaria complessiva è di 1,5 milioni equamente suddivisa tra 2015 e 2016 - spiega Rossi - I soggetti destinatari del provvedimento sono i Comuni lombardi, in forma singola o associata. Regione Lombardia destina al Comune un contributo di 3.000 euro per ciascun volontario della Leva civica e, nel caso di progetti che prevedano l'inserimento di oltre 9 volontari, il 10% del totale dei volontari richiesti sarà riservato a persone con disabilità». 

«La finalità del percorso da noi proposto - sottolinea l'assessore regionale - è quella della realizzazione, all'interno degli enti locali lombardi, della leva civica regionale per giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, anche cittadini Ue o xtracomunitari, ma residenti in Lombardia da almeno due anni. Un'occasione di cittadinanza attiva e di acquisizione di conoscenze e competenze professionali spendibili nel mercato del lavoro». 

I progetti di leva civica riguardano l'assistenza e il servizio sociale, l'attività di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale, la promozione e organizzazione di attività educative, culturali, sportive, di conomia solidale e di protezione civile, comprese le attività amministrative, progettuali, gestionali e di contabilità. «I singoli progetti  - aggiunge Rossi - avranno una durata di nove mesi e i giovani riceveranno un contributo mensile di 433,80 euro».

«Per l'assegnazione del contributo regionale - annuncia l'Assessore - conterà anche il coinvolgimento dei volontari nell'attività di consulenza, informazione e assistenza sul fronte della nuova misura della "Dote Sport", ma anche nell'implementazione e nell'aggiornamento dell'Anagrafe dell'impiantistica sportiva. A concorrere all'assegnazione del finanziamento regionale saranno anche le caratteristiche del progetto, l'organizzazione delle risorse e la coerenza della proposta con gli obiettivi». 

Le domande degli enti locali potranno essere presentate fino al 16 settembre, mentre la graduatoria sarà definita entro il 21 ottobre. «Questo provvedimento - conclude l'assessore Rossi - cerca di dare un percorso formativo concreto ai nostri ragazzi. L'anno scorso abbiamo coinvolto 236 Enti locali, attivando 404 progetti, quest'anno stimiamo di poter attivare 500 Leve»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento