rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Cassago Brianza

Investito da un risciò, pensionato cassaghese muore in Perù

Il brianzolo, in vacanza con la moglie e un altro gruppo di italiani, sarebbe dovuto rientrare in Italia poche ore dopo il drammatico incidente.

Stava passeggiando per le vie di Lima, capitale del Perù, quando un risciò a pedali lo ha urtato le lo ha sbattuto a terra, facendolo cadere malamente. Una caduta, e una botta alla testa, che lo scorso 29 maggio si è rivelata fatale per Giuseppe Combi, 70enne di Cassago Brianza.

Sebbene l'urto non sembrerebbe stato violento, infatti, il brianzolo è caduto battendo la testa sull'asfalto, morendo praticamente sul colpo.

Il conducente del "taxi" a pedali non solo non si è fermato a soccorrerlo, ma è fuggito, facendo perdere le sue tracce e nel frattempo il pensionato, soccorso dai sanitari della capitale, ma per lui non c'è stato nulla da fare.

La polizia del posto è ora alle prese con le difficoltà nel rintracciare il pirata della strada, a causa del fatto che i risciò non hanno delle targhe che li rendono riconoscibili. Nel frattempo le pratiche per il rimpatrio del feretro dallo Stato sudamericano hanno subìto alcuni ritardi a causa di alcuni documenti mancanti. La salma, però, salvo imprevisti dovrebbe rientrare in Italia nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito da un risciò, pensionato cassaghese muore in Perù

LeccoToday è in caricamento