Il tema / Caleotto / Via Giovanni Amendola

Il nuovo ufficio di Linee Lecco è abusivo: “Abbiamo sbagliato noi”

Il Comune di Lecco ha annullato, in autotutela, le tre delibere: si cerca la strada migliore per dare un futuro allo stabile

Una "bega" non da poco, che il Comune si sarebbe volentieri evitato. Il nuovo ufficio di Linee Lecco alla Piccola è abusivo e ad ammettere la colpa dell'ente pubblico è il sindaco Mauro Gattinoni poche ore dopo la convocazione di una commissione d'emergenza dei capigruppo andata in scena alle 21.15 di mercoledì 12 giugno. Il perimetro dell'abuso edilizio c'è tutto, per quanto nel caso specifico non si riscontri il dolo che comunemente lo accompagna: “Nessuno ha guardato ad altro che alla pubblica utilità”, ha spiegato il primo cittadino durante un breve incontro con la stampa locale chiesto per non lasciare spazio alle speculazioni del caso. Di sicuro un altro elemento che non aiuta a migliorare il rapporto già teso tra Palazzo Bovara e la controllata per la querelle legata alle tariffe dei parcheggi cittadini.

L'ufficio di Linee Lecco è abusivo: quale futuro?

Il tutto affonda le radici al 31 marzo 2021, quando la relativa deliberazione di giunta ha approvato le opere di manutenzione straordinaria finalizzare alla riqualificazione del già esistente parcheggio di piazzale Riccardo Cassin chieste da Linee Lecco; l'errore madre, trascinato nelle altre due varianti, è legato all'inserimento di una categoria urbanistica scorretta nel documento da parte del tecnico comunale - oggi in più in carica -, legata alla "S8.1 parcheggio a raso" e non alla "S8.2 parcheggi in struttura, compresi uffici per la gestione del parcheggio o del sistema della sosta pubblica quali uffici, attività di assistenza meccanica". Una questione meramente burocratica e non emersa durante i controlli incrociati tra i tecnici dei due enti, una verosimile disattenzione con varie corresponsabilità che potrebbe portare alla nascita di un procedimento penale per abuso edilizio, difformità urbanistica e danno erariale: il subentro del nuovo tecnico e la revisione delle carte ha portato alla scoperta dell'errore materiale, portando così la segnalazione sul tavolo di Gattinoni e all'approvazione della delibera per il sopracitato annullamento in autotutela.

inaugurazione ufficio linee lecco 3 febbraio 20237

Le possibilità sono tre e decisamente diverse: quei cento metri quadrati passeranno da un'ordinanza di demolizione, Linee Lecco potrà ricorrere al Tar, abbattere effettivamente lo stabile oppure lasciare che - dopo novanta giorni - lo stabile passi naturalmente tra le proprietà del Comune. Logica consiglia che si vada verso quest'ultima soluzione, anche tenendo conto del fatto che la proprietà dell'azienda che gestisce il servizio pubblico è interamente rintracciabile in piazza Diaz: in questi tre mesi verranno studiate le modalità di utilizzo di quell'area, attrezzata di tutto punto per ospitare dei servizi essenziali ma rimasta tristemente vuota.

inaugurazione ufficio linee lecco 3 febbraio 202312

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo ufficio di Linee Lecco è abusivo: “Abbiamo sbagliato noi”
LeccoToday è in caricamento