menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le piante trovate in casa del giovane

Le piante trovate in casa del giovane

Chiamati per una lite, i poliziotti trovano una coltivazione di marijuana in camera: giovane denunciato

M.F., 26enne di Lecco, è stato denunciato per il reato di detenzione e coltivazione illegale di sostanze stupefacenti

Nella serata di venerdì 27 marzo il personale della Polizia di Stato - Squadra Volanti è intervenuto a Lecco, in piazzetta Guerrazzi, per sedare una lite in famiglia. I poliziotti, dopo aver bussato e suonato insistentemente al portone dell’abitazione dov'erano state segnalate le urla di una coppia di due giovani conviventi, non ha ottenuto alcuna risposta; temendo il peggio, i poliziotti hanno deciso di entrare dalla finestra.

Gli agenti, con loro grande sorpresa, hanno trovato i due giovani, di nazionalità italiana, sereni nel loro salotto che confessavano di non voler far entrare i poliziotti perché possedevano una piccola coltivazione di marijuana in camera da letto.

Chiamati per una lite, poliziotti trovano una coltivazione di marijuana

I poliziotti delle Volanti, insieme ai colleghi della Squadra Mobile, hanno quindi sequestrato quattro piante di marijuana di circa un metro e mezzo di altezza, custodite in un armadio in tessuto chiuso a cerniera con installato un impianto di ventilazione e d'lluminazione per la crescita delle stesse.

Il ragazzo, M.F., 26enne lecchese, si è assunto la responsabilità della coltivazione e, pertanto, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione e coltivazione illegale di sostanze stupefacenti ex art. 73 del D.P.R. 309/1990. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento