Cronaca

Una falla nel sistema informatico lombardo, a rischio la privacy dei cittadini

Il "buco" nello Sportello online per le attività produttive

Il problema è stato risolto in breve tempo (foto wiki)

È stato scoperto nei giorni scorsi un "buco" nel sistema di Lombardia informatica, una falla che permetterebbe di ottenere dati sensbili dei cittadini.

Il problema è stato rilevato nel sito Muta.servizi.it, piattaforma che serve per utlizzare i servizi dello Sportello unco per le attività produttive. In particolare il problema si riscontrerebbe utilizzando il modello Aua, Autorizzazione unica ambientale: basterebbe inserire il codice fiscale di una persona per ottenere anche indirizzo e numero di telefono (se inserito nel registro).

Un rimedio, secondo quanto riporta MonzaToday, è stato introdotto in tempi brevi: il modulo Aua non è più accessibile in modo diretto. I dati vengono prelevati dall'archivio sanitario che la regione possiede, e graze a questo la situazione sarebbe già tornata sotto controllo. Resta da sperare che nessuno abbia creato un "database parallelo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una falla nel sistema informatico lombardo, a rischio la privacy dei cittadini

LeccoToday è in caricamento