menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia, ecco le nuove norme per il traffico veicolare

Il nuovo decreto prevede divieti di circolazione per varie tipologie di veicoli altamente inquinanti durante la settimana

Regione Lombardia ha introdotto nuove misure per il contenimento dell’inquinamento atmosferico nel territorio regionale (DGR X/2578 del 31.10.2014).

Per la città di Lecco, classificata in Zona A - pianura a elevata urbanizzazione - FASCIA 2, è previsto il divieto della circolazione dei veicoli “Euro 0 benzina” e “Euro 0, Euro 1, Euro 2 diesel”, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30, dal 15 ottobre 2015 al 15 aprile 2016 (e poi a regime per gli anni successivi).

Ricordiamo che, ormai da quattro anni, nel Comune di Lecco con l’Ordinanza del Sindaco “Provvedimento per il contenimento dell’inquinamento atmosferico” è vietata la circolazione degli stessi veicoli dal 15 ottobre al 15 aprile, il sabato e la domenica, dalle 00.00 alle 24.00.

Quest’anno l’ordinanza di prossima emanazione conterrà restrizioni solo per l’utilizzo degli impianti termici e le combustioni, rinviando al provvedimento regionale per quanto riguarda i divieti sulla circolazione dei veicoli inquinanti.

Come è noto, sono in vigore ulteriori divieti riguardanti il traffico veicolare (in base alle D.G.R. 7635 dell’11/07/2008 e D.G.R. 9958 del 29.07.2009):

- dal 15 ottobre al 15 aprile, su tutto il territorio regionale, obbligo di

  • spegnimento dei motori degli autobus nella fase di stazionamento ai capolinea;
  • spegnimento dei motori dei veicoli merci durante le fasi di carico/scarico.

- Fermo permanente su tutto il territorio regionale, senza alcuna interruzione temporale, da lunedì a domenica, dalle ore 00.00 alle 24, della circolazione di motoveicoli e ciclomotori a due tempi di classe Euro 0.

- Fermo permanente su tutto il territorio regionale, senza alcuna interruzione temporale, da lunedì a domenica, dalle ore 00.00 alle 24, di autobus M3 del Trasporto Pubblico Locale (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima superiore a 5 t), di tipo urbano, suburbano e interurbano, di classe Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 diesel, privi di filtro anti particolato efficace.

Ricordiamo anche che la Regione Lombardia (in attuazione della D.G.R. n. 2579 del 31 ottobre 2014) ha pubblicato un bando per l’ottenimento di contributi per l’acquisto/installazione di dispositivi antiparticolato su autoveicoli diesel di imprese lombarde.

Si tratta di una misura rientrante tra gli interventi che consentono l'adattamento di veicoli per il trasporto di merci o di persone già circolanti, con la finalità di ridurre le emissioni di particolato in atmosfera. Sono ammessi al contributo i costi sostenuti per l'acquisto con relativa installazione di dispositivi antiparticolato in grado di portare il veicolo nella classe emissiva Euro 5.La misura è rivolta alle imprese con sede legale o operativa in Regione Lombardia.

Gli autoveicoli interessati sono i diesel di categoria N1, N2 e N3, M2 e M3, non adibiti al Trasporto pubblico locale, di classi emissive 'Euro2' ed 'Euro3' diesel.

Il bando scade il 30 dicembre 2015, ore 16.30. Per i dettagli si rimanda al sito di Regione Lombardia:

https://www.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Redazionale_P&childpagename=Ambiente%2FDetail&cid=1213374630533&pagename=MBNTWrapper#1213701072309

Ricordiamo infine che la legge di stabilità regionale 2015 n. 36/2014 ha prorogato per l'anno 2015 la misura di esenzione della tassa automobilistica per particolari tipi di veicoli per il triennio 2015-2017. I criteri sono gli stessi del 2014 (D.G.R. n. 1173 del 20 dicembre 2013).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento