Un altro lecchese in Serie A: primi minuti tra i grandi per il casatese Lorenzo Pirola

Il promettente difensore centrale ha esordito con la maglia dell'Inter durante la sfida di Ferrara con la Spal

Lorenzo Pirola, promettente difensore lecchese INTER

Primi dieci minuti tra i grandi per il casatese Lorenzo Pirola. Il giovane calciatore dell'Inter, classe 2002 di ruolo difensore centrale, nella tarda serata di giovedì 16 luglio ha esordito in Serie A con la maglia nerazzurra, coronando «un sogno» che da un po' di tempo aspettava di divenire realtà. Mister Antonio Conte ha deciso di mandarlo in campo al "Paolo Mazza" nel corso degli ultimi minuti della gara, vinta agevolmente (0-4) dalla squadra milanese al cospetto dell'ultima forza del campionato. Poco conta per Pirola, centrale di cui si parla un gran bene e che è stato aggregato alla rosa già a partire dall'estate 2019, quando ha svolto tutta la fase di preparazione; durante l'annata, poi, è sceso in campo venti volte con la maglia della Primavera.

Si rafforza così il battaglione di lecchesi impegnati in Serie A, spesso e volentieri rappresentato dal difensore Andrea Conti (Milan), dal centrocampista Manuel Locatelli (Sassuolo) e dal recentemente utilizzato portiere meratese Francesco Rossi (Atalanta).

Che bello! Un sogno diventato realtà.🖤💙 #esordio #serieA #LP31

Un post condiviso da Lorenzo Pirola (@lorenzopirola_6) in data:

Dalla Casatese alla finale europea

Facente parte della florida annata 2002 dell'Inter, Lorenzo Pirola arriva in nerazzurro nel 2015 in sostituzione dell'appena ceduto Mazzone. Mancino, fratello gemello di Carlo, portiere di Atalanta ieri e Torino oggi, s'impone pian piano nelle fila dei Giovanissimi, distinguendosi per una marcatura ferrea sull'uomo e una capacità di saperlo anticipare non comune, unite a una spiccata capacità nel colpo di testa e a un'acume tattico difficilmente rintracciabile nei pari ruolo.

544 giorni dopo, Andrea Conti torna titolare ed è subito decisivo

Residente a Casatenovo, figlio di papà Marco e mamma Cristina, con il gemello Carlo è passato da Casatese, Missaglia e Cosov di Villasanta prima di proseguire, in solitario, nelle fila della Luciano Manara, scartato dal Como (a differenza del fratello) al termine di un provino. Scelto dal Direttore Sportivo Roberto Fumagalli (contestualmente allenatore nelle giovanili interiste), dopo solo una stagione viene trasferito tra le fila dei nerazzurri.

Baby lecchesi crescono: Locatelli, prima gioia azzurra. Adamoli in finale al Viareggio. Brilla anche Sofia Cantore

Qui, per Pirola, inizia una crescita rapida e costante: diventa titolare e indossa la maglia della Nazionale, convocato nella rappresentativa Under 15 a febbraio 2017, età 14 anni 11 mesi 25 giorni. Meno di un anno dopo, a 15 anni 6 mesi 23 giorni, è già in campo con l'Under 17, ha sfiorato di recente la conquista del titolo continentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento