Cronaca Bellano

Lutto a Bellano e nel mondo del giornalismo lecchese: ci ha lasciato Francesco Orio

È scomparso all'età di 66 anni. Professionista dal 1979, ha raccontato per decenni le cronache del lago, legando la sua firma a testate storiche quali Il Giornale di Lecco e La Gazzetta di Lecco. Lunedì i funerali

Franco Orio ai tempi de "La Gazzetta di Lecco", era nato nel 1955

Lutto a Bellano e nel mondo del giornalismo lecchese. Francesco Orio, per tutti semplicemente Franco, se n'è andato all'età di 66 anni. Colpito qualche mese fa da una grave malattia, Orio era stato ricoverato in ospedale e poi in clinica, prima del trasferimento all'hospice Il Nespolo di Airuno, dove è spirato nel pomeriggio di sabato.

Franco ha dedicato gran parte della sua vita al giornalismo. Professionista dal 1979, per decenni ha raccontato le cronache del lago seguendo i comuni della riviera e in particolare la sua Bellano, in un'attività caratterizzata da un forte senso etico e da una sensibilità fuori dall'ordinario. Sempre vicino alle associazioni e ai personaggi caratteristici dei paesi lacustri - in fondo gli stessi che Andrea Vitali, concittadino e a lungo medico di Orio, racconterà nei suoi fortunati romanzi - riusciva a farsi ben volere da chiunque, colleghi, politici, amministratori e lettori. Appassionato di musica, vera anima rock, è stato fan della prima ora dei Nomadi, tanto da diventare nel corso degli anni grande amico dei componenti della band.

Franco Orio 3-3

Nella sua esperienza professionale figurano collaborazioni con diverse testate, con un passaggio in Via Solferino a La Gazzetta dello Sport per poi iniziare a livello locale con il Giornale di Lecco negli anni Otttanta, prima di dirigere Il Pioverna, quindi l'intera parabola de La Gazzetta di Lecco, ma anche la tv: negli anni Settanta Telealtomilanese e più tardi, negli anni Dieci del nuovo millennio, Tele Unica.

"Aveva il senso della notizia"

Chi ha lavorato a fianco di Orio in pratica durante la sua intera carriera giornalistica è Tiziano Sala, prima al Giornale di Lecco e poi alla Gazzetta di Lecco (dove fu amministratore). "Con Franco ho condiviso tanti momenti splendidi - racconta - Imparavamo a fare il giornale ma anche a stare insieme nel tempo libero: al lunedì e al martedì, ad esempio, si organizzavano gite per andare a trovare un amico grafico in Valtellina. Ricordo brevi momenti di vacanze nei quali ci si divertiva, come se il lavoro fosse un'opportunità per condividere tutto il resto. A livello professionale Franco sapeva scrivere molto bene, aveva il senso della notizia e la scorgeva anche nelle piccole cose. Sul lago, ai tempi della Gazzetta, vendevamo tantissimo grazie a lui".

Franco Orio anni Settanta-2

Anni Ottanta, Giornale di Lecco: Laura Achler, Tiziano Sala, Franco Orio e Claudio Bottagisi

"Un professionista gentile e colto"

Orio ha vissuto dall'inizio alla fine la fortunata esperienza della Gazzetta di Lecco, prima bisettimanale in edicola al lunedì e al venerdì (dal 1994 al 2004) e successivamente (fino al 2015) settimanale del sabato, un'epoca irripetibile nella quale si è concentrato un elevato numero di validi cronisti della scena lecchese. Questo il ricordo tracciato da Katia Sala, suo direttore in una redazione che per più di quindici anni ha assunto le sembianze di una grande famiglia allargata.

"Franco, un giornalista con la maiuscola, che si nutriva di passione pura dedicandosi anima e corpo alla professione. Insieme, per quindici anni, abbiamo vissuto quella straordinaria e irripetibile stagione alla Gazzetta di Lecco. Il suo contributo al giornale ha avuto un valore immenso per la sensibilità, la serietà e l’etica con le quali approcciava ogni singolo articolo. Un uomo gentile, colto, con sentimenti profondi e veri. Oggi non perdo solo un valente collega, ma soprattutto un grandissimo amico. Un dolore immenso".

Franco Orio 4-2

La cerimonia funebre si svolgerà lunedì 9 agosto alle ore 15 nella parrocchiale dei santi Nazaro e Celso a Bellano. Franco, che lascia la sorella Marialuisa, verrà cremato e riposerà accanto ai genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Bellano e nel mondo del giornalismo lecchese: ci ha lasciato Francesco Orio

LeccoToday è in caricamento