menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianni Micheli aveva 74 anni

Gianni Micheli aveva 74 anni

Addio a Gianni Micheli, già assessore a Lecco e presidente della Compagnia delle Opere

Si è spento a 74 anni dopo una lunga malattia. Il ricordo dell'Amministrazione comunale: «Riconosceva il valore del tessuto produttivo lecchese»

Se ne va una colonna della vita politica e associativa della città. All'età di 74 anni, dopo una lunga malattia, si è spento infatti Gianni Micheli, già assessore al commercio, sport e risorse umane del Comune di Lecco tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90 durante il mandato di Giulio Boscagli. Micheli era stato presidente della Compagnia delle Opere lecchese e membro di giunta della Camera di Commercio.

Micheli lascia la moglie Anna Maria, i figli Emmanuel con Paola, Barbara con Andrea, Benedetta con Antonio e Martino con Maria, i nipoti e la sorella Piera. Il funerale si svolgerà martedì 27 aprile alle 14.30 alla Basilica di San Nicolò.

Sport e Garlate in lutto: è morto Maurizio Radaelli, campione di Bmx

L'Amministrazione comunale di Lecco lo ha ricordato con gratitudine. «Accanto all'impegno politico, Micheli aveva affiancato l'esperienza in campo associativo e camerale, riconoscendo il valore del tessuto produttivo lecchese e spronando ogni attore sociale ed economico a vivere il protagonismo della sussidiarietà» recita una nota.

Gattinoni: «Ha la gratitudine della città»

«L'ho conosciuto per pochissimo tempo prima dell'episodio che l'ha condotto allo stato di coma, quando era presidente della Compagnia delle Opere - lo ricorda il sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni - ma ne ho ricevuto un racconto vivido da parte di chi l'ha frequentato dentro gli uffici del Comune e dalle persone che direttamente o indirettamente hanno vissuto con Gianni Micheli l'esperienza politica e amministrativa di quegli anni. A lui va la gratitudine della città, per il coraggio delle idee e la determinazione nelle scelte. Alla sua famiglia, che l'ha accudito con così grande amore in questi lunghi anni, il ringraziamento per la profondità dei piccoli gesti quotidiani».

Lecco merita di più: «Sempre a disposizione degli altri»

«Gianni Micheli è stato un protagonista della nostra città, una persona che ha saputo mettersi a disposizione degli altri nel sociale, nella rappresentanza politica e datoriale. Una vera e propria figura a tutto tondo che ha messo a servizio della collettività i propri carismi per permettere a Lecco di trovare una nuova vocazione come città e come comunità in un periodo della storia cittadina complicato, in cui in vari settori, Gianni è stato capace di portare quel valore aggiunto che contraddistingueva la sua persona. Le cure che, negli ultimi anni, gli sono state prestate dalla famiglia sono stati un esempio e una testimonianza di quanto Micheli abbia trasmesso agli affetti più cari, valori che vanno al di là della fede cristiana. A loro, e in particolare alla moglie Anna Maria, vanno le nostre più sentite condoglianze» dichiarano gli aderenti a Lecco Merita di più.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento