La comunità di Mandello piange Lino Gaddi, scomparso a 69 anni

Consigliere comunale ne "Il Paese di tutti", fu assessore ai Lavori pubblici negli anni Ottanta, ma anche membro del Consorzio Alpe di Era. I compagni di lista: «Grazie per quanto hai saputo dare a noi e alla tua città in tanti anni di impegno politico»

Lino Gaddi, scomparso a 69 anni

«Quelli che abbiamo amato non sono persi, perché essi vivono nel nostro cuore». La frase è sull'annuncio della scomparsa di Lino Gaddi, 69 anni, piegato da una malattia che da tempo ne condizionava il suo essere attivo in mezzo alla comunità mandellese.

«Seppe donare momenti di serenità e aperta amicizia» le parole di vicinanza alla famiglia, la moglie Lucia, le figlie Marina e Michela da parte dei coetanei della classe 1951. Quel suo stare tra le gente a raccogliere problemi, aspettative, avevano sempre premiato con numerosi consensi il suo impegno sociale.

Abbadia Lariana piange "Aquila": gestì il chiosco del Lido nei suoi anni d'oro

Lino Gaddi, persona pragmatica, era legato alle sue origini, la frazione di Somana, e all'intera cittadina di Mandello Lario, alla continua ricerca di soluzioni ottimali, dall'urbanistica a tutto ciò che potesse migliorare il vivere di ciascuno di noi. Negli anni Ottanta ricoprì l'incarico di assessore ai Lavori pubblici eletto nella lista del Partito socialista. Sempre tra i banchi dell'assise comunale, fu consigliere per la Casa delle Libertà nel periodo dal 2005 al 2010. Lino Gaddi fece della politica amministrativa il suo agire quotidiano, reso ancora più intenso al raggiungimento dell'età pensionabile da dipendente del Tubettificio Ligure.

Nelle fila della formazione civica "Il Paese di Tutti" entrò nel 2010, fino alla sua rielezione cinque anni dopo con Riccardo Fasoli sindaco. L'amore per il suo territorio e per le sue origini lo videro anche presente e vicino alle iniziative del Consorzio Alpe di Era, un sodalizio che tiene viva questa località montana a 800 metri di altitudine raggiungibile dall'abitato di Somana.

L'ultimo saluto a Lino Gaddi, in ottemperanza alle vigenti disposizioni, verrà dato in forma strettamente privata lunedi 9 marzo alle 15.30 con una benedizione, quindi la salma seguirà per la cremazione.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Il ricordo de "Il Paese di tutti"

La morte di Lino Gaddi lascia noi tutti senza parole e con un vuoto nel nostro gruppo.

Aderente a “Il Paese di tutti” e consigliere di maggioranza a Mandello del Lario, in questi anni di collaborazione Lino ha messo a nostra disposizione le sue innate doti di riflessione, analisi e caparbietà.

Sapeva essere particolarmente attento alle richieste dei mandellesi, che sempre riportava all’attenzione dell’Amministrazione Comunale, aiutandola così a decidere con cognizione di causa, soprattutto a fronte delle richieste di complessa soluzione.

È stato con noi quando il Gruppo ha deciso che era il momento di dare spazio ai giovani, ha accettato di rimanere comunque in prima linea in Consiglio Comunale e di rappresentare gli interessi di Mandello presso il Bacino Imbrifero Montano: alla sua azione dobbiamo i contributi ricevuti per la sicurezza dei passaggi pedonali sulla provinciale e per la roggia del Meria.

Ciao Lino, sei stato un prezioso consigliere per noi tutti. Grazie per quanto hai saputo dare a noi ed alla tua città in tanti anni di impegno politico.

Il Paese di Tutti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

  • Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento