menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La nuova scritta degli anarchici in corso Matteotti (foto da Facebook)

La nuova scritta degli anarchici in corso Matteotti (foto da Facebook)

Da "Onore a Traini" a "Macerata sarà vendicata": botta e risposta sul muro di corso Matteotti

Gli anarchici di Lecco hanno cancellato la scritta che inneggiava al fascista marchigiano e l'hanno sostituita con uno slogan premonitore

Ha cambiato volto e "appartentenza" il muro privato di corso Matteotti che, nel corso dell'ultima settimana, è stato oggetto di alcune rivendicazioni politiche. Non più tardi di una settimana fa, lo scorso lunedì 12 febbraio, un gruppo di destra ha "salutato" Luca Traini, 28enne di Tolentino che ha sparato e ferito sei immigrati a Macerata per vendicare la tremenda morte di Pamela Mastropietro.

Un affronto, questo, non tollerato dal gruppo anarchico di Lecco, che, vernice bianca e nera alla mano, ha cancellato il "Gloria e onore al camerata Traini. A noi!" e l'ha sostituito con "Macerata sarà vendicata" e, a corollario, a disegnato il classico simbolo con la "A" cerchiata. 

Traini, ora in carcere con di tentato omicidio plurimo e lesioni gravi, aggravate dalle finalità di razzismo e dal porto abusivo dell'arma, è stato arrestato per aver sparato con la sua pistola verso un gruppo d'immigrati nel capoluogo di provincia delle Marche, ferendone sei. «Si coprono tra di loro», ha affermato l'uomo al pm Stefania Ciccioli durante l'interrogatorio cui è stato sottoposto in seguito all'arresto.

Pamela Mastropietro uccisa e fatta a pezzi

Pamela Mastropietro, 18enne romana originaria di Ponte Lungo, venne trovata cadavere nella campagne di Pollenza lo scorso 31 gennaio. La giovane romana stava tentato un percorso di riabilitazione in una comunità di recupero di Corridonia. Scomparsa il 29 gennaio due giorni i resti del suo corpo vennero trovati fatti a pezzi all'interno di due valigie. Per la sua morte è stato fermato un ragazzo nigeriano, all’interno del suo appartamento di Macerata sono stati trovati vestiti insanguinati della giovane donna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento