menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Tribunale di Lecco (foto di repertorio)

Il Tribunale di Lecco (foto di repertorio)

Arresto Magnani: il caso del commercialista va in prescrizione

Sull'uomo, già in carcere per truffa, pendeva anche l'accusa di esercizio abusivo della professione

E' andato in prescrizione, a meno di una settimana dall'arresto del ricercato, un altro caso relativo al commercialista Paolo Magnani, arrestato dalla Catturandi di Milano nel pieno dei boschi di Merate, luogo dove aveva scelto di nascondersi per sfuggire alla condanna di sette anni di carcere affibiatagli per le truffe commesse a svariati Istituti bancari, alcuni anche del lecchese.

Il secondo caso che vedeva come imputato il fiscalista bergamasco con l'accusa di esercizio abusivo della professione, è però andato in prescrizione per la maturazione dei termini necessari all'archiviazione; la decisione è stata presa nel corso della breve seduta svoltasi presso il Tribunale di Lecco. Magnani è stato anche radiato dall'ordine dei commercialisti e ad oggi si trova in carcere per la prima sentenza emessa nei suoi confronti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Lecco, la zona arancione è in vista: si sbilancia anche Fontana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento