Maltempo, tra lunedì e martedì oltre 150 emergenze per i Vigili del fuoco

Le prime stime: circa il 70% degli interventi per rimuovere alberi e piante sradicate da pioggia e dal vento record. Una trentina quelli ancora in corso. Nuovi smottamenti a Galbiate e Vendrogno

Alberi tagliati a bordo strada in Viale Tonale

La quiete dopo la tempesta ancora non c'è. L'eco del terribile lunedì di maltempo abbattutosi anche sul territorio lecchese non si è ancora spenta. La notte scorsa, e la mattinata di martedì, hanno costretto e costringono ancora i Vigili del fuoco del Comando di Lecco e i volontari di Protezione civile a un lavoro straordinario per porre rimendio ai danni causati dalle piogge torrenziali e dal vento che nelle ore scorse ha soffiato a velocità record (a Dervio sono state registrate folate a oltre 100 km/h).

Foto | Nubifragio a Lecco: strade allagate e alberi in strada

Non è ancora possibile tracciare un bilancio definitivo dei danni prodotti, ma dalla sede centrale dei Vigili del fuoco indicano 150 interventi nella serata di lunedì e una trentina ancora in corso. La lista, però, è tristemente destinata ad allungarsi, essendo i centralini della sede operativa di Piazza Bione tuttora "roventi". «Facciamo fatica a rispondere a tutte le richieste» spiegano dai Vigili del fuoco, chiamati ancora una volta a offrire alla comunità un contributo senza eguali.

(Foto Matteo Bonacina, arrivate in redazione e dal web)

Di questi centinaia di interventi, si stima che il 70% sia costituito dalla rimozione di piante e alberi sradicati dalla pioggia e soprattutto dal vento. Sin dalle prime ore del mattino questo imponente lavoro è sotto gli occhi di tutti: in molti punti le piante sono state tagliate, messe in sicurezza e lasciate ai bordi delle strade in attesa di essere rimosse (nella foto in Viale Tonale a Lecco).

Non sono mancati, tuttavia, allagamenti (a Olginate è accaduto all'interno del palazzetto dello sport), nella notte si sono verificate altre frane e smottamenti. In questo momento vengono segnalati due episodi a Galbiate, sulla strada per Vignola, e a Vendrogno. In diverse zone la furia del vento ha sradicato porzioni di tetti dalla abitazioni; in tarda serata a Lecco, in Via Azzone Visconti, una gru si è abbattuta su una palazzina. Per fortuna, oltre ai danni materiali non si sono registrate conseguenze per le persone: in mattinata hanno avuto inizio le operazioni di rimozione. Alcune strade continuano a essere chiuse per impraticabilità, ad esempio quella per la Rocca a Valmadrera e Viale Italia a Malgrate.

Prosegue l'allerta per rischio idrogeologico

L'aggiornamento delle allerte della Protezione civile di Regione Lombardia per la giornata di oggi: continua nella nostra zona (Lario e Prealpi) il codice rosso (elevato) per rischio idrogeologico, mentre è arancione (moderato) quello idraulico. Codice arancione anche per il vento forte mentre è scongiurato - almeno per oggi (codice verde, assente) - il rischio di temporali forti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il meteo, purtroppo, prevede una ripresa delle precipitazioni mercoledì, pur essendo improbabile il ripetersi di eventi eccezionali come quelli del 29 ottobre 2018: una data che purtroppo ricorderemo a lungo.

Torrenti nel Lecchese sopra il livello di guardia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto in valle San Martino per la scomparsa a 54 anni del dentista Roberto Carrara

  • Ottanta pecore dirette in alpeggio cadono e annegano nel torrente

  • Viveva legato sul balcone: cagnolino tratto in salvo dalle guardie ecozoofile

  • Lo spettacolo del Lombardia 2020 a Ferragosto: i passaggi nel Lecchese

  • Travolti e uccisi da una frana in Valmalenco: il padre della bimba ricoverato al "Manzoni"

  • Turismo: tampone entro 48 ore per chi rientra da Spagna, Croazia, Malta e Grecia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento