Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

La Provincia di Lecco ha subito attivato il sistema di Protezione civile. Il presidente Usuelli ha contattato Regione Lombardia, ricevendo garanzie da Fontana

Una situazione critica, con gran parte della Valsassina e la Valvarrone in ginocchio. A seguito del maltempo che si è abbattuto nelle scorse ore sul territorio, la Provincia di Lecco si è subito attivata con il sistema di Protezione civile, con il coordinamento della Prefettura, per fronteggiare l'emergenza su tutto il territorio, in particolare in Alto Lago e in Valsassina, zone maggiormente coinvolte con quasi mille evacuati.

Situazione critica in Valsassina tra frane e piene

La situazione più critica infatti riguarda il corso del torrente Varrone e i Comuni di Premana, Pagnona, Casargo, Valvarrone, Vendrogno, Dervio, Primaluna, oltre a Morterone, rimasto isolato per una frana sulla strada provinciale 63. Si tiene sotto costante controllo la diga di Premana (nella foto inviataci da un lettore), i cui livelli in queste ore destano preoccupazione, come ha ricordato anche il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli.

I dati forniti dalla Prefettura

Solo a Dervio sono circa 600 persone ricoverate presso palestre e un villaggio turistico siti nei comuni di Colico e Bellano. A Primaluna, circa 220 persone sono ricoverate presso la locale scuola materna, per l'esondazione dei torrenti Molina, Fuùs e Noci Valsassina; la SP62 risulta parzialmente interrotta.

Sul posto c'è un cospicuo dispiegamento di forze dell'ordine con elicottero, Polizia di Stato,  Polstrada, Guardia di Finanza e Arma dei Carabinieri. Nella circostanza, inoltre, la linea ferroviaria Milano-Tirano risulta interrotta all'altezza di Dervio, come anche la SP72 rivierasca della sponda orientale del Lago di Como.

Dervio: esondato il Varrone, evacuazione in corso

La Provincia di Lecco, per tutelare maggiormente i Comuni e gli altri enti del territorio, si è già attivata per chiedere a Regione Lombardia la dichiarazione di stato di emergenza, coinvolgendo anche eventuali altre Province interessate, tra cui la Provincia di Sondrio, che si trova parzialmente isolata con la linea ferroviaria interrotta in più punti.

Solidarietà dal Governatore

Il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli ha già parlato personalmente con il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, che ha subito manifestato la sua solidarietà e ha assicurato la massima disponibilità per il riconoscimento dello stato di emergenza.

In Valle San Martino e in Brianza grandine come noci

Premana invasa dal fango

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Iniziare la mattina con acqua e limone sì o no?

  • Aree verdi nel Lecchese: 5 mete ideali per stare a contatto con la natura

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Chicchi di grandine come noci piovono su valle San Martino e Brianza

  • Dervio. Accusa malore mentre è in auto: grave uomo anziano

  • Macigni sulla carreggiata e crolli: chiusa la strada per Morterone

Torna su
LeccoToday è in caricamento