Vento forte e maltempo, notte di grande lavoro per i Vigili del fuoco

Sei interventi per alberi sradicati. A Calolzio divelte le luminarie in piazza, allagamento a Olginate. L'allerta per rischio idrogeologico valida fino alle ore 18

Foto di repertorio

Nottata di maltempo con pioggia e vento fortissimo, grande lavoro per i Vigili del fuoco del comando di Lecco, costretti a diverse uscite in seguito a danni verificatisi nel territorio. In tutto, le squadre sono state impegnate in sette interventi: in sei casi per alberi e piante sradicate, a Lecco, Calolzio, Viganò e nell'hinterland lecchese.

A Calolziocorte il vento forte ha letteralmente sradicato le luminarie natalizie con cui era stata addobbata Piazza della Stazione, per fortuna senza causare grossi danni. Allagamento - con conseguenti disagi alla viabilità - anche in Viale De Gasperi (nelle foto). Nessuna persona è stata coinvolta. Da segnalare anche un allagamento a Olginate.

Allerte ancora in vigore

Le previsioni meteo indicano maltempo per l'intera mattinata di venerdì 15 novembre. Due le allerte ancora in vigore: gialla (criticità ordinaria) per rischio idrogeologico fino alle ore 18, arancione (criticità moderata) fino alle 13 per vento forte.

La sintesi meteorologica

Fino al primo mattino di venerdì 15/11 precipitazioni diffuse, più insistenti sulla fascia alpina, poi tendenti ad attenuarsi e in parte ad esaurirsi nel corso della mattina da ovest a est. Nella seconda parte della giornata precipitazioni sparse: nel pomeriggio maggiormente interessati i settori orientali della regione, in serata in riattivazione a partire da pavese e settori occidentali. Tra la serata del 14/11 e le prime ore del 15/11, le precipitazioni potranno assumere anche carattere di rovescio e/o temporale.

Maltempo a Casargo, il Governo dichiara lo stato di emergenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Stroncato da un malore in montagna: Mandello piange Carlo Gilardi

Torna su
LeccoToday è in caricamento