rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Mandello del Lario / Viale Medaglie Olimpiche Mandellesi

Mandello, spiaggia e Giardini invasi da alcol e rifiuti. Il sindaco: «Non possono più essere gratuiti»

Il 2 giugno è coinciso con un disastro: gruppi di ragazzi hanno abbandonato bottiglie e residui di ogni genere, insultando i consiglieri comunali. Fasoli: «Da settimana prossima divieto di calpestare il prato e di consumare bevande da asporto»

«Così non si può più continuare». Lo scoramento, nelle parole del sindaco di Mandello Riccardo Fasoli, è grande, così come la convinzione che l'area a lago vada regolamentata. 

Mercoledì 2 giugno è andata in scena una vera e propria "invasione" di bagnanti provenienti da fuori paese, che hanno prodotto un quantitativo industriale di rifiuti nel prato della Poncia ai Giardini comunali, abbandonando di tutto e di più, in particolare decine di bottiglie di alcolici. Si tratta di compagnie di giovani sprezzanti di qualsiasi regola, capaci anche di prendere a male parole i consiglieri comunali che hanno cercato di far rispettare un minimo di decoro. Alcuni rifiuti sono stati addirittura bruciati nei pressi dei cestini nell'area adiacente il campeggio.

«È stato un vero disastro - commenta Fasoli - Eravamo anche impegnati in controlli straordinati sulla SP72 e avevamo meno agenti in servizio, ma quello che è successo ieri conferma le nostre convinzioni, ovvero che la Poncia e l'area demaniale adiacente la Darsena Falck debbano essere regolamentate, con accesso a pagamento e servizi garantiti. Purtroppo spiace ma constatiamo che non c'è più rispetto per il bene pubblico, quindi le aree verdi e le spiagge non possono essere più gratuite, poiché diventano solo un costo per l'Amministrazione. Mi spiace che ci sia chi non lo vuole capire. Non possiamo nemmeno permetterci di assumere personale che se ne prenda cura, deve farlo un privato e ne stiamo parlado da tempo con l'Autorità di Bacino».

Il Comune, dunque, andrà avanti sulla sua strada, e dal 2022 l'area demaniale della Poncia e la spiaggia della Darsena Falck saranno affidate in gestione a soggetti privati che regolamenteranno l'uso di lettini e i servizi di bar/ristorazione. Per quest'anno, una soluzione-tampone le vedrà affidate con ogni probabilità alla Canottieri Moto Guzzi e al gestore del chiosco dei Giardini. «Già dalla prossima settimana, però, appronteremo una cartellonistica che dalla stazione e dalla SP72 fino al lago informerà gli avventori riguardo il divieto di calpestare le aiuole. Transenneremo la parte libera del parco, come accaduto lo scorso anno: chi arriva a Mandello per fare ciò che vuole deve capire che è meglio che vada altrove, qui non ci sarà più spazio. Stiamo pensando inoltre a un'ordinanza che vieti il consumo di asporto di alcolici in vetro e in lattina». Siamo solo a inizio giugno, ma l'estate mandellese si annuncia già rovente.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandello, spiaggia e Giardini invasi da alcol e rifiuti. Il sindaco: «Non possono più essere gratuiti»

LeccoToday è in caricamento