«La salute è più importante»: azienda di Mandello chiude fino al 3 aprile

Sofferta decisione della "Ice" di Emiliano Invernizzi, presente dal 1957: «Ognuno deve fare la sua parte e ognuno obbligatoriamente dovrà perdere qualcosa»

Una decisione sofferta, in linea con tanti commercianti e artigiani del territorio: chiudere almeno sino al 3 aprile per contribuire a uscire dall'emergenza Coronavirus. Questa volta, però, l'esempio virtuoso, e ovviamente doloroso, arriva da un imprenditore. La "Ice" di Emiliano Invernizzi, specializzata in costruzioni e lavorazioni meccaniche di precisione e con sede a Mandello in Via Gioberti 2, ha maturato la sofferta decisione di chiudere, come mai accaduto dalla sua apertura, nel 1957, a oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, l'invito della Fiva agli ambulanti associati: «Fermatevi»

L'azienda lo ha comunicato con una nota diretta a maestranze, clientela e fornitori. «Premesso che non c'è interesse superiore alla vita e alla salute di tutti - spiega Emiliano Invernizzi - vista la situazione emergenziale in cui versa la popolazione del nostro territorio, tenuto conto della facilità di contagio negli ambienti di aggregazione lavorativa come il nostro e della conseguente ipotetica trasmissione del virus ai famigliari di ciascuno, preso atto di mancate direttive più restrittive nelle disposizioni ultime delle autorità di Governo, il Cds della I.C.E. srl delibera di fermare ogni attività produttiva a decorrere da oggi alle ore 16.30 per un tempo congruo alla risoluzione di questa circostanza critica. Ci scusiamo con tutti per il disagio che potremo arrecare, per lo scorrimento temporale in avanti sulle evasioni degli ordinativi e le conseguenti difficoltà economiche di tutto questo, ma ognuno deve fare la sua parte e ognuno obbligatoriamente dovrà perdere qualcosa: l'importante è non mettere in pericolo la vita e la salute! Resteranno comunque attivi i contatti telefonici e telematici negli orari di ufficio. Un saluto deferente a tutti voi e un augurio sincero di superare velocemente tutto questo».

Primo caso di Covid-19 a Mandello. L'appello del sindaco: «Seguite le indicazioni del Ministero»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Covid-19, la Asst Lecco fa chiarezza: al momento terapie intensive vuote

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento