Cronaca Mandello del Lario / Piazza Leonardo Da Vinci, 6

Nove deceduti e 29 contagiati. Fasoli: «I casi reali potrebbero essere un centinaio»

Il sindaco: «Da gennaio ad aprile molti non verificati con sintomi deboli o forti. State a casa». A Pasqua un cittadino deporrà un fiore su ciascuna tomba dei cimiteri

Coronavirus, il numero dei deceduti a Mandello sale a nove. Attualmente i casi accertati sono 28, di cui quattro in ospedale. Ma i numeri non fotografano la realtà, nel Mandellese come nel resto del mondo.

«I casi reali potrebbero essere più di un centinaio, distribuiti sui mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile - spiegta il sindaco Riccardo Fasoli - Molti asintomatici o con sintomi lievi, altri non verificati ma con sintomi forti. La media dei decessi sul mese di marzo degli ultimi 20 anni è di circa 10 decessi: nel marzo 2020 abbiamo registrato 28 decessi. State a casa».

Dalla Cooperativa Sociale Incontro 14.000 mascherine e 15.000 paia di guanti in dono ai mandellesi

Il sindaco ha spiegato che nei prossimi giorni saranno distribuite alcune migliaia di mascherine. «Tanti hanno già ricevuto quelle delle nostre associazioni - sono le parole di Fasoli - Ci affidiamo al buon senso di tutti voi affinché vengano ritirate soltanto da chi non ne possiede e che ne ha veramente bisogno. Con questa nuova fornitura saranno state distribuite gratuitamente su Mandello oltre 13mila mascherine. Un grande grazie ad associazioni e a tutti i privati che hanno fornito le mascherine in aggiunta a quelle pervenute dalla Protezione civile».

Fasoli ha inoltre specificato che tra oggi e domani la Cooperativa Incontro porterà un rametto di ulivo a ogni defunto al cimitero. Sabato, in occasione della festività della Pasqua, grazie all'impegno di un cittadino mandellese, verrà deposto un fiore su ogni tomba dei tre cimiteri cittadini. «Questi gesti non dimentichiamoli, soprattutto quando tutti insieme dovremo rimboccarci le maniche per essere comunità solida e solidale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nove deceduti e 29 contagiati. Fasoli: «I casi reali potrebbero essere un centinaio»

LeccoToday è in caricamento