menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di Riccardo Fasoli)

(foto di Riccardo Fasoli)

Mandello, le fiamme hanno risparmiato l'organo

"L'intero strumento è asciutto e senza deposito importante di fuliggine", ha detto Aldo Locatelli

"Le fiamme non sono entrate in chiesa". La conferma - la mattina dopo il rogo di San Lorenzo - del sindaco Fasoli ha placato i timori di tanti mandellesi.

I danni, comunque ingenti, hanno interessato il tetto e la sacrestia. Le fiamme hanno - invece - risparmiato il pregiato organo; "la balconata dell'organo è bagnata e tutt coperta di uno strato notevole di fuliggine e probabilmente sarà da pulire tutta la cassa e le canne di facciata, l'intero strumento è miracolosamente asciutto e senza deposito importante di fuliggine", ha detto l'organista Aldo Locatelli.

Il Comune ha già promesso il proprio supporto nella ristrutturazione e - intanto - i cittadini hanno, nel pomeriggio, iniziato la raccolta fondi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento