rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca Mandello del Lario

Addio a Lodovico, anima della Polisportiva per oltre mezzo secolo

Mandello piange Andreotti, morto nel giorno del suo 91esimo compleanno. Aveva giocato a calcio e si era occupato del campo comunale. Il figlio: "Un padre esemplare, lascia un grande bagaglio di altruismo e umanità"

"È stato un padre esemplare in tutto e per tutto. Mi ha insegnato tanto e mi lascia un grande bagaglio di umanità, unita al suo profondo senso di altruismo". Luciano Andreotti ricorda cosi il padre Lodovico morto ieri, 6 ottobre, nel giorno del suo novantunesimo compleanno.

"Gli siamo stati vicini fino alla fine, a raccogliere i suoi ultimi attimi, con i pensieri, fino a qualche giorno fa ancora rivolti a quello che dal 1968 è stato il suo mondo" - prosegue il figlio facendo riferimento a quel manto erboso del campo sportivo comunale di Mandello, affacciato sul lago, a cui Lodovico prestò per tanti anni cura, lavoro e dedizione, affinchè tutto fosse predisposto al meglio per le squadre che scendevano su di esso per le partite di pallone. Lodovico aveva anche giocato a calcio da giovane ed era stato tra i promotori della nascita della Polisportiva Mandello, società alla quale è stato dunque legato per oltre mezzo secolo all'insegna dei valori dello sport e dell'amicizia.

I giocatori della sezione calcio della Polisportiva Mandello prima del fischio d'inizio delle partite in calendario questo fine settimana, osserveranno il minuto di silenzio indossando la fascia nera in segno di lutto. Dagli anni Sessanta ad oggi intere generazioni hanno solcato quel terreno di gioco, sempre tenuto al meglio, grazie alla cura e dedizione di Lodovico.

Una persona che lascia tracce indelebili, incancellabili, per aver segnato un tratto di storia nella comunità mandellese, anche oltre la cerchia degli appassionati del gioco del pallone. In tanti si stanno unendo in queste ore ai famigliari di Andreotti a piangerne la scomparsa che idealmente unisce il verde del prato con l'azzurro del Cielo. Vicini alla moglie Adele, sposata nel 1968, e ai figli Luciano, Maria Agnese, Luigi e Paola.

Domani, sabato 8 ottobre nella parrocchiale di San Lorenzo alle ore 14.30 verranno celebrati i funerali, al termine la salma proseguirà al Tempio crematorio. Per le visite, Lodovico si trova presso la camera mortuaria della Rsa di Mandello del Lario.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Lodovico, anima della Polisportiva per oltre mezzo secolo

LeccoToday è in caricamento