menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mandello: manca l'educatrice di sostegno, bambino disabile non può andare a scuola

La scuola non ha potuto accogliere il piccolo perché non ci sarebbero i fondi necessari all'assistenza

È arrivato in classe con l'entusiasmo e la timidezza di tutti i bambini che ogni anno a settembre ricominciano l'anno scolastico, ma è dovuto tornare a casa perché per dargli assistenza non era stata nominata alcuna insegnante di sostegno: è accaduto a Mandello del Lario, dove una scuola dell'infanzia ha dovuto rifiutare il rientro in classe di un bimbo disabile di 4 anni.

Accompagnato dai genitori, il piccolo si è presentato in classe, come tutti i suoi compagni, la mattina di ieri 2 settembre, e lì i genitori si sono trovati davanti la brutta sorpresa: immediata è stata la richiesta di spiegazioni alla dirigente dell'istituto e all'assistente sociale, che hanno affermato di non saperne nulla.

Contattata quindi la Provincia di Lecco, ai genitori è stato spiegato che quest'anno Villa Locatelli ha potuto stanziare alle scuole lecchesi solo il 25% dei fondi, e che potrebbe non garantire il sostegno ai disabili, con il risultato che il piccolo, in lacrime, è dovuto tornare a casa e non si sa, a questo punto, se e in che modo potrà frequentare l'anno.

Ora il Comune di Mandello ha avviato le necessarie verifiche per approfondire la questione: in mattinata il Sindaco Fasoli e la responsabile dei Servizi sociali visiteranno la scuola, per capire che cosa non abbia funzionato nell'assegnazione di un'educatrice per il piccolo, e come porre rimedio alla situazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento