rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca Mandello del Lario

Mandello: il sindaco incontra i licenziati della Stucchi

Lunedì 9 giugno il sindaco Mariani ha incontrato gli ex dipendenti della Stucchi Srl. dopo i loro racconti si è preso a cuore la vicenda ed è rimasto d'accordo per un successivo incontro

Durante la giornata di lunedì 9 giugno, in municipio a Mandello, il sindaco Riccardo Mariani ha incontrato i lavoratori licenziati della Stucchi Srl accompagnati dal rappresentante sindacale Vittorio Cantoni della Fim/Cisl, con il quale si era già messo in contatto nei giorni scorsi, non appena appresa la notizia del licenziamenti.

"Mi hanno rappresentato la drammaticità della loro vicenda lavorativa e familiare e la fortissima amarezza per come è stata gestita la crisi da parte dell’azienda.

"Ho espresso loro la mia solidarietà e ho voluto capire al meglio come è stata affrontata la crisi aziendale, dal loro punto di vista"-ha continuato il sindaco-ne è emerso un quadro davvero amareggiante poichè i lavoratori non si sono sentiti assolutamente considerati e hanno lamentato una gestione non corretta della relazione lavorativa da parte aziendale, tenuto conto che si tratta di persone che hanno prestato da lungo tempo la loro attività professionale in ditta. Attendono ancora di ricevere, peraltro, quote consistenti di stipendi arretrati. Il che aggrava ulteriormente la loro situazione personale e familiare.

Sono rimasto davvero colpito dal loro racconto e ho dato la mia più ampia disponibilità a seguire la vertenza in atto, fornendo ogni possibile supporto istituzionale.

Ha poi concluso Mariani: "A tal proposito, ho anche comunicato loro che il comune può rendersi utile a sostenere le loro famiglie per quanto concerne i costi dei nostri servizi a domanda individuale (mensa, trasporto scolastico, rette asilo ecc.)".

L’incontro si è concluso con l’accordo a restare in stretto contatto per il prosieguo della vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandello: il sindaco incontra i licenziati della Stucchi

LeccoToday è in caricamento