Cronaca

Mandic, Mauro Piazza: “Ottimi spunti dal documento dei sindaci”

Con queste parole il consigliere regionale del Nuovo Centrodestra definisce il documento "Proposta per la costituzione del Polo Territoriale Sociosanitario del Meratese-Casatese"

Il Mandic

“Un contributo importante di cui tenere conto nell’elaborazione della fisionomia della nuova sanità regionale. Un testo coerente con le linee della riforma sanitaria e con l’emendameno ‘Rizzi-Capelli’, soprattutto sui temi della capacità di presa in carico di un territorio rispetto alla propria utenza e della presenza nel Meratese di buone pratiche”.

Con queste parole il consigliere regionale del Nuovo Centrodestra Mauro Piazza definisce il documento ‘Proposta per la costituzione del Polo Territoriale Sociosanitario del Meratese-Casatese’ elaborato dai sindaci di Merate Massironi e di Casatenovo Galbiati nonché da alcuni esperti del tema sanità a livello locale.

“Nel documento vengono delineati i punti forti del sistema sanitario che fa riferimento ai territori di Merate e Casatenovo che hanno nell’ospedale Mandic il loro storico punto di riferimento – prosegue il consigliere Piazza – In centosettant’anni di storia, attraverso un impegno sussidiario nato dalla cittadinanza in ogni sua forma che ne ha posto le fondamenta, il Mandic ha saputo crescere nella propria offerta e adeguarsi al cambiamento socio-demografico dell’utenza, anche attraverso realtà importanti come l’hospice ‘Il Nespolo’ e ‘Retesalute’ che ne hanno implementato l’offerta”.

In vista dell’imminente approvazione del progetto di legge regionale per la sanità “mi sento di poter affermare che il ruolo dell’ospedale di Merate potrà essere opportunamente riconosciuto, proprio perchè lo stesso costituisce un imprescindibile punto di riferimento per la popolazione. In particolare – prosegue il consigliere lecchese – il mio obiettivo per l’ASST della Provincia di Lecco è che non venga accorpata in altre ASST, proprio per valorizzare le ottime pratiche in essere che costituiscono un portato di esperienze da difendere”.

Infine un ringraziamento agli estensori del documento “che, come me, hanno a cuore le strutture sanitarie locali e lavorano per il loro miglioramento che deve però, necessariamente, inserirsi nell’ambito di riferimento regionale. Da parte mia mi farò portavoce delle istanze locali al Pirellone”, conclude Piazza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandic, Mauro Piazza: “Ottimi spunti dal documento dei sindaci”

LeccoToday è in caricamento