Cronaca Via Ferriera

In marcia a piedi nudi per i profughi, a Lecco ci saranno anche i migranti del Bione e del Ferrhotel

Venerdì pomeriggio la Marcia delle donne e degli uomini scalzi

Partirà domani 11 settembre alle ore 18 dal Ferrhotel di via Ferriera la Marcia delle donne e degli uomini scalzi di Lecco, che si associa a quella organizzata a Venezia e in molte altre città d'Italia dal Comitato Noi tutti migranti per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla questione dei richiedenti asilo e, affermano gli organizzatori con le parole dell'Appello di Venezia, "scegliere da che parte stare".

Una iniziativa che sembra stia già riscuotendo ampie adesioni, con oltre 450 partecipazioni dichiarate, e che vedrà anche loro, i migranti arrivati in queste settimane in città e ospitati sia al Ferrhotel, sia al campo allestito al Bione, camminare senza scarpe fianco a fianco con i cittadini lecchesi: in queste ore, infatti, i partecipanti alla camminata si stanno organizzando per poter trasportare gli ospiti del campo vicino al centro sportivo, con le loro auto, fino al punto di ritrovo.

Il percorso della marcia , partendo dalla struttura dietro la stazione ferroviaria, si concluderà in piazza Garibaldi: d urante la marcia, in diverse soste, saranno lette testimonianze provenienti dai racconti dei rifugiati, e sarà distribuito un volantino con il testo integrale dell'Appello di Venezia .

Oltre alle 33 associazioni lecchesi che compongono il Comitato Noi tutti migranti, sono altre 13 quelle che, provenienti dalla città e dalla provincia, hanno deciso di aderire alla marcia, partecipando con i loro rappresentanti assieme ai cittadini comuni. Le informazioni in tempo reale sull'evento si possono trovare alla pagina Facebook della Marcia lecchese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In marcia a piedi nudi per i profughi, a Lecco ci saranno anche i migranti del Bione e del Ferrhotel

LeccoToday è in caricamento