menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi incendio, emergenza massima a Nibionno: ma è un'esercitazione

Simulazione di una situazione di grave emergenza causata da un rogo sprigionatosi presso la Sitab PE Spa. A coordinare tutte le forze di soccorso e dell'ordine la Prefettura di Lecco

Nella mattinata di venerdì 15 giugno si è tenuta una esercitazione, su scala reale al massimo livello, concernente la simulazione di una situazione di grave emergenza causata da un incendio, sprigionatosi presso la Sitab PE Spa, azienda a rischio di incidente rilevante sita nel Comune di Nibionno.

In particolare, lo scenario ha preso in considerazione un incendio, con effetti tossici, che ha interessato l'area industriale, nonché il vicino centro abitato, minacciando di estendersi anche a porzioni più vaste del territorio, e soprattutto alla limitrofa Strada Statale 36, arteria stradale che collega Milano con la Valtellina e tra le più trafficate sul piano nazionale.

Vari gli enti di soccorso pubblico che hanno partecipato all'evento, coordinato, sia nella fase di preparazione che di gestione della Sala operativa in Prefettura, dal viceprefetto di Lecco Stefano Simeone. In particolare, oltre i Vigili del Fuoco, il 118 Soccorso sanitario, Arpa-Regione Lombardia, le forze dell'ordine e la Polizia stradale, l'Amministrazione provinciale, l'Ats Monza Brianza-Lecco e l'Anas, va segnalata anche la presenza del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia di Milano che ha fornito un corposo contributo in tema di uomini e mezzi alleesercitazione, e che, sempre sotto forma di simulazione, ha neutralizzato una ipotetica minaccia terroristica.

Il sindaco del Comune di Nibionno, oltre all’allertamento della propria popolazione, ha attivato una Unità di crisi locale. Al termine dell'operazione è stata effettuata una riunione di de-briefing in Prefettura.                    
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento