Allarme Coronavirus in ospedale a Merate, evacuato il Pronto Soccorso. Ma è una normale influenza

Il provvedimento è scattato ieri sera a fini precauzionali per un bambino con la febbre alta, compagno di classe di un coetaneo appena rientrato dalla Cina. Dai primi accertamenti è stato poi escluso trattarsi di Coronavirus

L'ospedale Mandic di Merate dove venerdì sera è stato attivato il Protocollo di emergenza a fini precauzionali.

Un sospetto caso di Coronavirus nel Lecchese, poi non confermato dai primi accertamenti medici. L'allarme è scattato a Merate: un bambino, che ha un compagno di scuola cinese da poco rientrato da un viaggio nel proprio Paese d'origine, è stato accompagnato dai famigliari all'ospedale Mandic con la febbre alta per le cure e gli accertamenti del caso.

Nella serata di ieri, venerdì, è così scattato il protocollo d'emergenza a fini precauzionali, il Pronto Soccorso è stato evacuato e sono state attivate tutte le misure necessarie per verificare la salute del bambino. Nessun altro paziente sarebbe entrato in contatto con il piccolo.

Dopo le prime verifiche è emerso che non si tratta di Coronavirus. La febbre alta era dovuta a una normale influenza o a un semplice malanno di stagione. Anche il piccolo coetaneo cinese dovrebbe essere sottoposto in queste ore ad accertamenti medici sempre a scopi precauzionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Gallera: «Emanate direttive a ospedali e medici di medicina generale per presa in carico di casi sospetti»

AGGIORNAMENTO - Nel pomeriggio l'Asst Lecco ha spiegato i motivi per cui si è scatenato l'allarmismo, di fatto ingiustificato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

  • Manifesto accusa Fasoli: «Come Pinocchio». Il sindaco: «Alle urne abbiamo visto tutti come è andata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento