menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente a Merate, madre e figlio colpiti da un cacciatore

L'uomo stava addestrando un cane da riporto, quando i proiettili del fucile hanno colpito la donna e il bambino di sei anni

Erano nella loro abitazione a Merate, nel pomeriggio di domenica 23 novembre, quando di colpo si è infranto il vetro di una finestra, e madre e figlio sono stati colpiti dai pallini di un fucile da caccia.

A sparare un cacciatore che, poco distante, stava addestrando un cane da riporto: nel ricadere a terra, i proiettili sono finiti dentro la casa, rompendo il vetro. Feriti in maniera non grave, la donna e il bimbo di 6 anni sono stati soccorsi e trasportati in ospedale.

Il cacciatore, raggiunto dai Carabinieri, ha spiegato di non essersi accorto di nulla, ma questo non gli ha evitato la denuncia e il sequestro sia del fucile che stava usando in quel momento, sia di altri 5, tutti regolarmente denunciati. Per lui anche la sospensione temporanea del porto d'armi e della licenza di caccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento