menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Merate, furto in abitazione: arrestate quattro donne

Tutte e quattro sono straniere, pregiudicate e senza fissa dimora

Nella tarda mattinata di ieri, a Merate, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato quattro donne, responsabili poco prima di un furto in un’abitazione di quel centro. Le donne arrestate sono Weib Mila, 65enne nata in Germania, Tabacek Sara, 46enne nata in Polonia, Sabo Irena, 58enne nata in Polonia e Kolompar Rosa, 37enne nata in Polonia, tutte in Italia senza fissa dimora, titolari di precedenti di polizia.

Nella circostanza, la pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Merate, passando per la via Giuseppe Verdi, ha notato un’autovettura Ford Focus di colore blu, rispondente alla descrizione di altra auto già segnalata tempo addietro perché utilizzata da quattro donne sospettate di compiere furti in abitazione. La macchina era ferma nel parcheggio di una nota pizzeria con la sola conducente a bordo, la quale stava telefonando.

I militari hanno quindi deciso di procedere al controllo della donna, Weib, che interpellata in merito alla sua presenza in quella località, ha riferito di essersi fermata nel parcheggio della pizzeria per consumare un caffè, specificando, a richiesta dei carabinieri, che effettivamente vi erano delle altre donne in precedenza a bordo del veicolo da lei condotto, le quali si erano allontanate per fare l’autostop.

I carabinieri non hanno chiaramente creduto alla versione fornita dalla donna ed hanno quindi deciso di effettuare un controllo presso le abitazioni della zona; mentre si stavano apprestando a fare ciò, sono stati richiamati da una signora 86enne residente nel limitrofo palazzo e da un suo vicino di casa, i quali stavano accompagnando fuori dal loro condominio Tabacek che, col pretesto di chiedere un bicchiere d’acqua, si era pochi istanti prima introdotta nell’appartamento dell’anziana, lasciando la porta aperta e  consentendo così alle sue complici di intrufolarsi e rubare i gioielli d’oro, prelevati da un cofanetto. In quel frangente, i militari hanno visto altre due donne, le complici, che stavano cercando di allontanarsi con fare indifferente dalla laterale via Santa Maria.

Le due sono state pertanto immediatamente fermate e tutte e quattro condotte quindi in caserma, ove i carabinieri hanno potuto appurare che tutte erano già state più volte segnalate per furto in varie parti d’Italia, fornendo ogni volta false generalità, per un totale di oltre 70 alias.

Dopo un’accurata ispezione dei luoghi, i Carabinieri hanno infine recuperato i gioielli della signora, che le ladre avevano nascosto nei vasi di fiori lungo le scale del condominio. La refurtiva, a conclusione degli accertamenti, è stata restituita alla proprietaria, ancora scossa per l’accaduto.

Le quattro donne, arrestate per furto in abitazione, dopo la notte passata nelle camere di sicurezza del Comando dei Carabinieri, saranno condotte oggi presso il Tribunale di Lecco per il giudizio con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento