rotate-mobile
Cronaca Malgrate / Largo Mandic

Merate, nessuna morte sospetta all'ospedale Mandic

L'Azienda ospedaliera smentisce la voce trapelata nelle ultime ore: decessi aumentati, ma per una ragione

Nessuna morte sospetta all’ospedale Mandic: a smentire categoricamente le notizei, diffuse da alcuni media locali, che definivano come “sospetto” l’incremento di decessi all’ospedale di merate nei primi mesi, è l’Azienda ospedaliera lecchese, tramite un comunicato che fa il punto sulla situazione.

L’aumento dei decessi, spiega la nota, che è effettivo (il 3,2% sul totale dei ricoverati dal primo gennaio al 30 marzo 2014, mentre 12 mesi fa il tasso è stato del 2,5%), va attribuito a un solo fattore, ovvero l’aumento dei pazienti over 75, i cosiddetti “grandi anziani”.

Nel periodo preso in esame, infatti, è cresciuto il numero di pazienti molto anziani ricoverati per differenti patologie, con un’età media passata da 84 anni a 84,5, con la maggior parte dei “grandi anziani” deceduti o a causa di polmoniti che hanno resistito alla terapia antibiotica seguita a casa, oppure da insufficienze respiratorie in pazienti anziani affetti da patologie croniche.

Nessuna anomalia dunque, ribadisce l’azienda ospedaliera, che fa anche sapere di non aver avviato alcuna indagine interna fra le corsie del Mandic.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merate, nessuna morte sospetta all'ospedale Mandic

LeccoToday è in caricamento