rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Olginate

Minaccia con una spranga la tabaccaia per rubare i Gratta e vinci: ora è in carcere

La ricostruzione dell'episodio violento avvenuto a Olginate. Il 33enne aveva già danneggiato due auto

I fatti risalgono ai primi di marzo, ma nelle scorse ore c'è stata una svolta importante con l'arresto e il trasferimento in carcere del responsabile. Stiamo parlando del grave episodio violento avvenuto a Olginate dove un 33enne italiano ha rapinato un bar tabaccheria, arrivando perfino a minacciare la titolare con una spranga in ferro per avere i Gratta & vinci.

Ad intervenire i carabinieri della Stazione di Olginate come illustrato oggi in una conferenza stampa organizzata al comando provinciale dell'Arma per fare il punto sulle misure prese dalle forze dell'ordine dopo alcuni crimini violenti commessi anche nelle vicine Brivio e Olgiate Molgora. Come illustrato dal procuratore della Repubblica di Lecco, Ezio Domenico Basso, dal colonnello Alessio Carparelli (comandante provinciale dei carabinieri di Lecco) e dal capitano Giovanni Casamassima (al comando della Compagnia carabinieri di Merate), il 33enne si trova ora in carcere in attesa di processo.

L'uomo, cliente abituale della tabaccheria presa di mira per razziare i Gratta & vinci, si era già reso protagonista di condotte violente in paese. I carabinieri sono risaliti a lui non solo a seguito delle indagini per la rapina nell'esercizio pubblico, ma anche perchè il 33enne si era già reso responsabile del furto di un portafoglio da una macchina in sosta a marzo e dal danneggiamento di un'altra vettura posteggiata in un'area privata lo scorso novembre. A carico dell'uomo, residente nella zona e senza un'occupazione, è scattata così la misura restrittiva della custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia con una spranga la tabaccaia per rubare i Gratta e vinci: ora è in carcere

LeccoToday è in caricamento