Cronaca

Turismo, la Commissione regionale ambiente approva il regolamento per valorizzare le miniere dismesse

L'obiettivo è promuovere i siti minerari dal punto di vista storico e turistico

Una delle miniere dismesse più note è quella che si trova ai Piani Resinelli

Valorizzare le miniere dismesse e renderle parte del patrimonio turistico del territorio: questa l'obiettivo delle disposizioni regionali votate all'unanimità oggi 5 febbraio dalla Commissione consiliare ambiente della Regione Lombardia.

Le disposizioni prevedono la regolamentazione delle miniere dismesse, allo scopo di promuoverne il valore storico e turistico per assicurare «che la fruizione dei siti minerari dismessi si svolga in condizioni di sicurezza dal punto di vista della stabilità delle strutture sotterranee - ha spiegato Luca Marsico (FI), Presidente della Commissione - e, più in generale, del rispetto della salute e della sicurezza sia dei lavoratori sia dei visitatori. L’auspicio, inoltre, è che tali norme possano svolgere una funzione di volano per progetti di valorizzazione turistica ancora nel cassetto».

In tutta la Lombardia sono circa 900 i siti minerari dismessi, di cui un centinaio con buone potenzialità turistiche, concentrati per lo più nelle province di Lecco, Sondrio, Bergamo, Brescia e in val Cavagna, in provincia di Como.

Dopo il parere favorevole della Commissione ambiente, il documento passa all'esame della Giunta regionale per l'approvazione definitiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, la Commissione regionale ambiente approva il regolamento per valorizzare le miniere dismesse

LeccoToday è in caricamento