rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Molesta lecchese sul treno e il giorno dopo ci riprova

Aveva tappato la bocca a una 49enne toccandole il seno, aspettandola sullo stesso convoglio anche dopo ventiquattro ore. La donna ha trovato il coraggio di denunciarlo

L'ha abbracciata da dietro e mentre con una mano le tappava la bocca bruscamente, con l'altra le toccava il seno. Era il 16 settembre e il giorno dopo si era presentato ancora, stesso treno da Sesto San Giovanni per Lecco e stesse pretese. In quell'occasione, tuttavia, la donna, una 49enne lecchese si era "rifugiata" in un'altra carrozza piena di gente.

Molestie sul treno, donna già vittima in passato

Ora, a oltre un mese di distanza, mercoledì sera, la donna lo ha rivisto davanti alla Stazione di Sesto San Giovanni. Ma questa volta ha trovato il coraggio di chiamare la Polizia e denunciarlo. Non l'aveva fatto prima perché, come ha spiegato lei stessa agli agenti, quando era giovane era stata vittima di un'altra violenza sessuale, e non voleva affrontare nuovamente lo "stress" della situazione.

Molestie sul treno, le minacce e l'arresto

A finire in manette un 33enne originario dell'Egitto. L'uomo, irregolare con i documenti, è ora accusato di violenza sessuale. Agghiacciante il racconto della sua freddezza. Dopo la prima molestia, infatti, dimostrando di non avere alcun rimorso, aveva aspettato la 49enne davanti alla stazione, pronto a salire con lei sullo stesso treno. In quell'occasione, stando a quanto riferito dal Commissariato di Sesto, il 33enne aveva perfino minacciato la donna: «Un giorno sarai sola». Quella minaccia aveva gettato nel terrore la lecchese, che si è decisa a denunciare l'accaduto mettendo fine al suo stesso incubo.

La notizia su Milano Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molesta lecchese sul treno e il giorno dopo ci riprova

LeccoToday è in caricamento