rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Esino Lario

Il Monte Croce brucia ancora: in azione gli elicotteri e il canadair

Proseguono le operazioni di spegnimento dell'incendio boschivo sopra l'abitato di Esino Lario: grande mobilitazione di uomini e mezzi

Il Monte Croce continua a bruciare. L'incendio divampato nei boschi all'alba di mercoledì non è stato ancora domato e da più di ventiquattro ore tiene in apprensione la cittadinanza del comune di Esino Lario, nonostante per fortuna le fiamme siano lontane dal centro abitato.

Anche oggi, giovedì 8 aprile, i Vigili del fuoco sono impegnati nelle operazioni di spegnimento, con un sempre più significativo dispiegamento di uomini e mezzi. Le forze attualmente in campo sono le seguenti: 3 autobotti da 7000 litri dei Vdf; 2 DOS (Direttore operazioni di spegnimento) VdF e Comunità montana; 3 elicotteri antincendio privati della Comunità montata; 15 uomini Squadre antincendio boschivo di zona; 1 fuoristrada antincendio Boschivo AIB di Bellano; 1 elicottero Erickson del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco (già in servizio al Corpo Forestale dello Stato); 1 Canadair del Corpo nazionale dei Vdf.

VIDEO | Bruciano Monte Croce e Cornizzolo, al lavoro Vigili del fuoco e volontari

Le condizioni meteorologiche, oggi, non dovrebbero essere di grande ostacolo allo operazioni di spegnimento: rispetto alla giornata di giovedì non è infatti previsto vento forte in quota (e l'allerta di colore rosso per rischio incendi è decaduta alla ore 21 di ieri). Si stima che siano già andate bruciate diverse migliaia di metri quadri di vegetazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Monte Croce brucia ancora: in azione gli elicotteri e il canadair

LeccoToday è in caricamento