Morte operaio alla Mab, dai sindacati «vicinanza ai familiari e ai colleghi»

Fiom Cgil Lecco e Fim Cisl Monza Brianza Lecco attivati «per aprire un confronto con l'azienda e comprendere le dinamiche dei fatti. Chiederemo un percorso di supporto psicologico per la salute e la sicurezza dei dipendenti»

Fiom Cgil Lecco, Fim Cisl Monza Brianza Lecco, insieme alle segreterie confederali territoriali, esprimono il cordoglio per la morte dell'operaio 27enne all'azienda Mab di Lecco, accaduta nella mattinata di martedì. Pochi minuti dopo la scoperta del drammatico episodio le delegazioni composte dai sindacalisti metalmeccanici si sono recate nello stabilimento per capire l'esatta dinamica dei fatti. Contestualmente l'attività produttiva è stata sospesa per tutta la giornata.

Mortale sul lavoro, non si esclude l'ipotesi del gesto estremo

«Esprimiamo la nostra vicinanza ai familiari e ai colleghi della vittima - fanno sapere le organizzazioni sindacali - Ci siamo già attivati per aprire un confronto con l'azienda per comprendere le dinamiche dei fatti (fermo restando le prerogative della magistratura) e garantire alle lavoratrici e ai lavoratori la massima vicinanza e il sostegno».

Nella giornata di oggi, mercoledì, le organizzazioni sindacali terranno un'assemblea con le maestranze per parlare dell'accaduto. Inoltre chiederanno all'azienda l'apertura di un percorso di supporto psicologico, indispensabile per la salute e la sicurezza dei dipendenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palloncino lanciato in Belgio durante i funerali di una diciottenne atterra nel Lecchese

  • Tragedia a Lecco: altra vittima di un incidente sul lavoro. Si teme il gesto volontario

  • Dramma famigliare sfocia in violenza: aggredisce la convivente e tenta il suicidio

  • Tragedia in alta quota: escursionista sessantenne muore sul Resegone

  • Si perdono in dieci nei boschi sopra Maggianico: salvati dai pompieri

  • Un progetto per prolungare la Tangenziale Est fino a sud di Lecco: ben 16 km in galleria

Torna su
LeccoToday è in caricamento