Cronaca

Maria Luisa muore sul lavoro, 7 gli indagati

L'ipotesi del pm è che "non tutte le norma di sicurezza sono state rispettate"

E' stata aperta un'indagine sulla morte di Maria Luisa Comi, la donna di Oliveto Lario precipitata, in Sardegna, da un ponte radio sul quale stava lavorando.

Nel registro degli indagati - ad ora - il pm Emanuela Greco, stando a quanto riporta il quotidiano "La Nuova Sardegna", ha iscritto, per il reato di omicidio colposo, 7 persone, "tutti titolari o responsabili delle aziende direttamente coinvolte (per la proprietà delle strutture o per l'incarico assunto per lo svolgimento delle operazioni di manutenzione)", ovvero Enav (proprietaria dell'impianto di Monte Forte), Mir Radomes (l'azienda per la quale Maria lavorava) e Techno Sky (società di logistica e manutenzione di Enav).

L'ipotesi del pm "sembra quella che non tutte le norme di sicurezza sono state rispettate e che, comunque, l'incidente sul lavoro si poteva probabilmente evitare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Luisa muore sul lavoro, 7 gli indagati

LeccoToday è in caricamento