menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittorio "Vik" Arrigoni (Infophoto)

Vittorio "Vik" Arrigoni (Infophoto)

Morto in Iraq l'assassino di Vittorio Arrigoni, combatteva per l'Isis

La notizia è rimbalzata sui siti affiliati al Califfato islamico

Sarebbe stato ucciso in Iraq, dove si trovava a compattere assieme ai miliziani dell'Isis: è di queste ore la notizia della morte di Mahmoud al-Salfiti, 26enne palestinese, uno dei responsabili della morte di Vittorio "Vik" Arrigoni, attivista di Cassago Brianza ucciso nell'aprile 2011 a Gaza.

A darne notizia, un messaggio diffuso dallo Stato islamico su alcuni siti del network jihadista: stando a quanto riportato da RaiNews.it, il messaggio identifica l'uomo deceduto come uno dei partecipanti "alla morte dell'infedele italiano Arrigoni". 

Lo scorso giugno l'uomo era riuscito a fuggire dal carcere di Gaza, dove stava scontando 15 anni di reclusione per l'omicidio dell'attivista cassaghese, approfittando di un permesso concesso in occasione del Ramadan. Da lì, era riuscito ad arrivare in Siria e si era unico ai jihadisti dell'Isis.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento