rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Tragedia

Crollano le forme di Grana in azienda: morto il titolare

La tragedia che ha coinvolto Giacomo Chiapparini si è verificata all'interno dell'azienda agricola di famiglia: al lavoro anche i pompieri lecchesi

Tragedia nella notte. Un imprenditore agricolo di 75 anni, Giacomo Chiapparini, è stato travolto da 25mila forme di formaggio dopo il cedimento di alcuni scaffali dove viene stoccato il formaggio, mentre lavorava in un caseificio di Romano di Lombardia (Bergamo): è successo nella serata di domenica 6 agosto nell'azienda agricola che prende il nome dal titolare, in via della Graffignana. Il fragore del crollo avvenuto nel magazzino per la stagionatura avrebbe allarmato un dipendente, che ha dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti una ventina di vigili del fuoco - giunti da Bergamo, da Romano di Lombardia, da Treviglio e Dalmine -, i carabinieri e i mezzi del 118. Al lavoro anche i pompieri del Comando Provinciale di Lecco con le squadre Usar (ricerca e soccorso in ambito urbano). Le ricerche si sono concluse nella mattinata di lunedì 7 agosto, con il ritrovamento del corpo senza vita del 75enne. L'imprenditore agricolo lascia due figli, Mary e Tiziano.

In base a una prima ricostruzione, sembra che a cedere siano state alcune scaffalature in alto, su cui erano appoggiate le forme di Grana, producendo una sorta di effetto domino. Nella notte i soccorritori, con l'aiuto dei cani, hanno cercato l'imprenditore agricolo ovunque e rimosso moltissime delle forme cadute, ma il capannone dove è avvenuto il crollo è un'area molto ampia da perlustrare, di oltre duemila metri quadri, e le ricerche sono andate avanti per tutta la notte. Con il passare delle ore erano sempre meno le speranze che il 75enne fosse sopravvissuto sotto il peso dei formaggi. Stamattina è stato ritrovato morto.

Restano da capire le cause del cedimento degli scaffali: forse un guasto al macchinario che movimenta le stesse forme e che il titolare del caseificio stava utilizzando, ma è ancora tutto da accertare. La caduta di un primo scaffale, alto fino al soffitto, avrebbe causato un micidiale effetto domino e l'uomo è stato travolto. Nell'attesa di ricostruire con precisione la dinamica dell'infortunio, l'azienda, molto nota in tutta la Lombardia, rimane sotto sequestro. La società agricola ha sede alla Cascina Clientela e si estende per oltre dieci ettari, tra stalle, depositi, caseificio, magazzino, spaccio e sale di mungitura. L'azienda Chiapparini produce Grana Padano dal 2006, lavorando il latte dei propri animali e commercializzando il formaggio in un punto vendita interno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollano le forme di Grana in azienda: morto il titolare

LeccoToday è in caricamento