rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Tragedia / Valsassina / Via Monte Muggio

Tragedia nella notte: disperso sull'Alpe Giumello, viene ritrovato senza vita

Varie squadre sono entrate in azione durante la notte: individuato il corpo dell'uomo

Una nuova tragedia colpisce le montagne dell'Alta Valsassina. Intorno a mezzanotte e mezza di mercoledì 24 agosto le squadre di soccorritori sono state allertate da Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza e hanno raggiunto l'Alpe Giumello, nel territorio comunale di Casargo: tecnici del Soccorso alpino e speleologico della Stazione di Premana e pompieri, in campo con tre messi, sei unità e dotati di Ucl - posto di comando avanzato -, si sono messe sulle tracce di un anziano dato per disperso.

Intorno alle sette di mattina il corpo di Gregorio Orio, 76enne di Bellano, è stato individuato in una zona impervia.

La ricostruzione

Orio si trovava nella zona dell’Alpe Giumello ed era uscito in cerca di funghi. Quando i familiari hanno verificato che non era rientrato hanno chiesto aiuto. L’attivazione è arrivata poco dopo mezzanotte: impegnati i tecnici della Stazione di Valsassina-Valvarrone del Soccorso alpino, XIX Delegazione Lariana, il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e i Vigili del fuoco. La ricerca ha riguardato le aree primarie e i sentieri più probabili.

Durante la notte sono state disposte anche le operazioni che comprendevano l’utilizzo del cani molecolari dell’ANC - Associazione nazionale Carabinieri ed è stato richiesto l’intervento dell’elicottero della Guardia di finanza, che ha a bordo il dispositivo IMSI Catcher che permette di rintracciare il segnale telefonico. Stamattina il ritrovamento, in una zona molto impervia nella zona della chiesa di Sant’Ulderico, in comune di Valvarrone: una squadra del Soccorso alpino ha ritrovato l’uomo riverso a terra. Il corpo è stato recuperato dall’elicottero dei Vigili del fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nella notte: disperso sull'Alpe Giumello, viene ritrovato senza vita

LeccoToday è in caricamento