rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
La tragedia / Valsassina

Nuova tragedia in montagna: cade sul Grignone, morto il "Re" Claudio Ghezzi

La caduta da una ferrata non ha lasciato scampo all'uomo, inutili i soccorsi: era salito in vetta migliaia di volte

Una nuova tragedia colpisce il mondo della montagna lecchese, che perde uno dei suo frequentatori più noti. Una caduta avvenuta intorno alle 12.30 è costata la vita a Claudio Ghezzi, celebre escursionista 69enne di Missaglia, precipitato mentre stava percorrendo la ferrata che porta al Sasso dei Carbonari, percorso attrezzato che permette di raggiungere la vetta.

Dopo l'avvenimento è arrivata la chiamata al numero unico per le emergenze (Nue, 112): sul posto è stato inviato l'elicottero fatto decollare dalla base di Villa Guardia (Como), unitamente a una squadra della Stazione di Lecco del Soccorso Alpino in viaggio via terra. Arrivati sul posto, i medici non hanno potuto far altro che constatare e decretare il decesso dell'uomo: Ghezzi, già arrrivato in vetta, stava rispondendo alla richiesta di supporto arrivata da un'amica impegnata nell'ascensione. Così, dopo essere sceso per un tratto, si stava cimentando a sua volta lungo la ferrata, fino alla scivolata costatagli la vita.

Nasce la proposta: intitolare il rifugio del Grignone a Claudio Ghezzi

Più di cinquemila salite in vetta

Come detto in apertura, lo scalatore era celebre per le sue migliaia di salite al rifugio Brioschi, raggiunto veramente da ogni dove: a giugno 2018 erano state festeggiate le cinquemila ascese sulla Grigna Settentrionale, un numero impressionante e raggiunto con una costanza invidiabile, tanto che il traguardo delle seimila non era per nulla lontano. Le salite, infatti, erano quasi quotidiane, tanto da valergli il soprannome di "Re della Grigna": erano iniziate come allenamento, una quarantina di anni fa, per tentare l'assalto a Cho Oyo e Gasherbrum, due Ottomila solo sfiorati a causa delle condizioni avverse. Ghezzi era solito fornire preziose indicazioni in merito allo stato dei sentieri del Grignone, divulgate, anche in questo caso con cadenza quasi quotidiana, tramite i social network.

La nota del Soccorso Alpino

Un uomo di circa 70 anni, C.L. le iniziali, residente in provincia di Lecco, ha perso la vita oggi, domenica 12 giugno 2022. È scivolato di fianco alla ferrata ed è precipitato per una quindicina di metri mentre si trovava lungo la ferrata del Sasso dei carbonari, a circa 2000 metti di quota. Sono intervenuti l’elisoccorso di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza e le squadre territoriali del Soccorso alpino, la squadra operativa del centro del Bione e quella della Stazione di Valsassina e Valvarrone della XIX Delegazione Lariana. Recuperata illesa l’altra persona che si trovava con lui, mentre le square hanno accompagnato a valle il resto del gruppo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova tragedia in montagna: cade sul Grignone, morto il "Re" Claudio Ghezzi

LeccoToday è in caricamento